“Ritornare ad essere semplicemente pasticceri”. Il messaggio di BOMPIANI per ripartire

“Ritornare ad essere semplicemente pasticceri”. Questo è l’importante messaggio che arriva dal team della Pasticceria Bompiani e dal suo pastry-chef Walter Musco. In questo momento particolare, dove tutto è fermo a causa dell’emergenza sanitaria coronavirus, il segreto è ripartire con semplicità. Very Sweet Confidential.

Dopo tanti anni il mercato dell’accoglienza versa in una condizione di difficoltà importante. Le dinamiche di mercato sono mutate in meno di una settimana, senza preavviso e in modo radicale. Le sicurezze economiche e professionali che generazioni di ristoratori hanno maturato e tramandato, sono messe a dura prova: oggi il privato non riesce a far tornare i conti, a far fronte anche ai soli costi fissi, essendo tutte le attività quasi prive di entrate. Il Governo non riesce a tranquillizzare con efficacia tutti coloro che dubitano di una possibile ripresa futura del nostro settore, continuando a dare segnali discontinui a questo comparto che per anni ha visto il moltiplicarsi di aziende e che ha generato, grazie alle proprie capacità professionali ed imprenditoriali, un gettito continuo e costante nelle casse dello Stato.

In queste settimane, come previsto ai decreti, la Pasticceria Bompiani si è fermata e chi ha potuto si è goduto la famiglia. È stato tanto il tempo per riflettere e valutare, indagando sui valori personali e sulle priorità nella vita di tutti i giorni. Di certo hanno ricaricato le batterie, dopo anni di lavoro senza soste, sacrifici fisici e dedizione. Molti hanno vissuto per la prima volta una festività lontano dalla propria cucina o laboratorio. Ed è da questa esperienza che la Pasticceria Bompiani vuole cercare di declinare l’attualità, di trovare una chiave ed un senso, anche sociale, per affrontare con fiducia i prossimi mesi.

Lo scopo principale della pasticceria è da sempre quello di realizzare torte, lievitati e preparazioni di alta qualità, tendendo a migliorare costantemente. E nel farlo hanno sempre cercato di inserire il loro carisma, le loro preferenze, il loro senso estetico, i loro gusti e lo hanno fatto spesso utilizzando l’arte contemporanea come espediente per un messaggio. Hanno cercato sempre di rappresentare la loro idea di “oggi” con le preparazioni in pasticceria, di utilizzarle come strumento per descrivere il “contesto” nel quale viviamo. Oggi essere attuali, in una condizione unica nella storia dell’umanità, non è facile.

Ovviamente il laboratorio continuerà a realizzare i classici di Bompiani, così come la qualità delle materie prime resterà la medesima per ogni singolo prodotto.  “Per trovare nuova linfa abbiamo l’esigenza però di fare un passo indietro stilistico, di semplificare e tornare al passato, nel cercare di realizzare quei dolci che possano essere rassicuranti già solo dal nome, che riportino a ricordi luminosi ed evocativi.La società oggi è costretta, giustamente, a rigide limitazioni. Ma nel nostro modo di leggere la società non c’è libertà senza partecipazione e senza socialità. Partecipazione ad un dibattito, ad una conversazione tra amici, ad un evento, un concerto, una mostra. Oggi quello che davamo per scontato non è più così ovvio. Quindi l’attuale sono le nostre mura di casa” – spiega Walter Musco.

Nella consapevolezza che non siamo più – fortunatamente – chi eravamo prima, si deve tornare ad essere finalmente solo pasticceri e cuochi, persone che con il loro lavoro cercano di donare un istante di gioia pura, nient’altro. Pasticceria Bompiani proporrà quindi per la prima volta alcune preparazioni semplici, dai sapori locali e di forte matrice culturale italiana. “L’obiettivo è quello di applicare la tecnica di un laboratorio professionale a preparazioni basilari della tradizione (crostata ricotta e visciole, torta della nonna e altri dolci della tradizione) e, per chi vorrà, dare la possibilità di preparare direttamente a casa i lori dolci con degli appositi kit”, continua Musco. Infatti a breve saranno disponibili: il Kit per Crostate (che comprende la frolla cruda e due marmellate artigianali), il Kit Lievito per pane/pizza (che contiene il lievito madre e un mix di farine a scelta in base ai gusti e alle preparazioni) ed altri che verranno messi gradualmente in commercio.

Pasticceria Bompiani darà anche la possibilità di acquistare una “Torta Sospesa”. L’idea è semplice: dare la possibilità di donare un box dei prodotti della pasticceria ad associazioni che si occupano della dignità dei bambini che non hanno famiglia o che vivono in Case Famiglia o in centri di accoglienza e degli anziani che, soli, si trovano in strutture di degenza geriatrica. A fronte di 30 € del voucher “Torta Sospesa” acquistata dal cliente, Bompiani farà altrettanto, e regalerà a sua volta un secondo box prodotti. Così da far vivere, soprattutto in un momento come questo, quell’istante di gioia che tutti meritiamo.  Il voucher sarà acquistabile inviando una mail a info@pasticceriabompiani.it indicando anche a quale associazione romana vorreste donare il vostro pensiero.

Per le ordinazioni del servizio delivery, c’è la possibilità di effettuarle direttamente in pasticceria tramite la mail info@pasticceriabompiani.it (indicando sempre anche nome, cognome, numero di telefono e  indirizzo di consegna) o di acquistarle tramite il servizio di quality delivery Cosaporto.it

Very Food Confidential.

Articoli Correlati