GIN CONFIDENTIAL: Il Gin e la fotografia

Con questa settimana si avvicinano a grandi passi le feste di Natale, che inevitabilmente, saranno decisamente diverse dal solito. Anche noi abbiamo deciso quindi di puntare su qualcosa di diverso dal solito.

Il nostro occhio vigile sul mondo del Gin oggi si sposta sulla fotografia e su quella sana voglia di fermare il tempo, ci serve solo una bottiglia, un bicchiere o qualche decorazione attraverso il più classico degli scatti.

Abbiamo quindi fatto un giretto per la rete, tra siti e fotografi appassionati amanti del Gin per trovare qualcosa che in qualche modo ci rapisse gli occhi trasportandoci in qualche altro luogo (almeno viaggiamo con la fantasia), che poi è il modo migliore di conoscere nuovi Gin o ritrovare vecchi ‘amici’. Questo è il racconto di questo viaggio in rete. Poche chiacchiere e tanto spazio alle immagini. Buona visione.

KOVAL GIN di Ash Edmonds

Harris Gin di Brian Walker

Tuckombil Dry Gin di Jake Charles

Cheltenham Gin di Helen Thomas

Monkeys di Portoguese Gravity

Isle of Man di Marcus Spiske

Roku di Cody Chan

Fine Cordial Gin (G1) di Michael Oeser

Vording Gin di Mikkel Nielsen

Citadelle di Rinck Content Sudio

Deer Gin di Felix W.

 

Very Gin Confidential. Very Food Confidential.

 

Paolo Campanahttp://www.facebook.com/GiroVedoGenteMangiocose
Nasco grafico, disegnatore e a volte fumettista. Ho fame. Ho fame e sono curioso di capire e scoprire la storia che si nasconde dietro ogni singolo piatto, cocktail, vino o birra. Affascinato dalla rete e dalle sue dinamiche, ho aperto un blog tredici anni fa quando non era una moda, ho scritto di tutto, dal design alla grafica, dall’arte al disegno, dalla fotografia al food (ovviamente) ma ho mantenuto sempre alta la passione per la creatività, quella sana e vera. Quella che con il tempo e le numerose collaborazioni ho trovato nel piatto. L’ho già detto che ho fame?

Articoli Correlati