INFUSION 2020: si parte con Henrique Sa Pessoa

inFusion 2020 capitolo uno. Henrique Sa Pessoa, chef del ristorante Alma di Lisbona, sarà il protagonista del primo appuntamento della nuova edizione della jam session gastronomica inFusion.

Mercoledì 26 febbraio 2020 torna inFusion, l’esperimento gastronomico ideato dallo chef Lorenzo Cogo, patron del ristorante stellato El Coq di Vicenza. L’iniziativa si svolge all’insegna della condivisione, del confronto e dell’incontro tra culture diverse.

Henrique Sa Pessoa

Dopo il successo dell’ultima edizione, che ha visto protagonisti il giapponese Yasuhiro Fujio, il turco Maksut Askar e lo svedese Mikael Svensson, sarà la volta dello chef portoghese Henrique Sa Pessoa, del ristorante Alma di Lisbona, 2 stelle Michelin, che inaugurerà la nuova stagione di inFusion.

Henrique Sa Pessoa, tra i più interessanti interpreti della scena gastronomica portoghese, propone una cucina d’autore, in cui la conoscenza della tradizione incontra suggestioni provenienti dal mondo asiatico, che sono il frutto della passione dello chef per culture diverse. Responsabile di diversi progetti di ristorazione, Sa Pessoa è stato, nel 2019, anche tra i giudici della finale regionale Iberian & Mediterranean Countries di S.Pellegrino Young Chef. In qualità di mentore, accompagnerà il finalista Albert Manso al momento conclusivo del progetto internazionale ideato da S.Pellegrino, in programma il prossimo mese di maggio.

Il coinvolgimento dello chef portoghese rappresenta anche un omaggio al Cinquecentenario dalla Circumnavigazione del globo ad opera del portoghese Ferdinando Magellano, affiancato nell’impresa dal vicentino Antonio Pigafetta. Un legame storico che unisce idealmente Italia e Portogallo, Vicenza e Lisbona.

Lorenzo Cogo

Insieme a Cogo, Henrique Sa Pessoa visiterà il territorio vicentino, alla scoperta di ingredienti e tecniche locali, con una tappa presso la Biblioteca Internazionale la Vigna, importante punto di riferimento per ricerche in campo enologico a livello internazionale. Il percorso sarà un’occasione di studio e confronto tra culture diverse, che troverà espressione in occasione di una cena durante la quale i due chef lavoreranno e collaboreranno per creare, insieme, preparazioni inedite, sviluppate a partire dagli elementi raccolti lungo l’itinerario.

L’evento è realizzato in collaborazione con Acqua Panna e S.Pellegrino, ambasciatrici del fine dining e da sempre impegnate nel promuovere lo sviluppo di una realtà gastronomica globale basata sull’incontro e lo scambio tra culture. Un impegno ribadito con l’introduzione, a S.Pellegrino Young Chef, del nuovo Award for Connection in Gastronomy, premio speciale attribuito al giovane talento capace di interpretare al meglio il connubio tra culture diverse.

Acqua Panna e S.Pellegrino accompagneranno i piatti realizzati dai due chef, che il pubblico avrà la possibilità di gustare mercoledì 26 febbraio, a partire dalle ore 20,30 al ristorante El Coq. Uno dei piatti realizzati durante la cena verrà inserito in carta al Garibaldi, il bistrot di Lorenzo Cogo, rimanendo tra le sue proposte fino al successivo appuntamento di inFusion.

ABOUT LORENZO COGO

Classe 1986, è stato per tre anni il più giovane Chef Stellato d’Italia. “Nomen omen” e cuoco di terza generazione, dopo cinque anni di gavetta nei migliori ristoranti del Mondo, torna nella sua terra natale e apre a soli 24 anni il suo ristorante “El Coq” a Marano Vicentino. Dopo solo un anno conquista la sua prima Stella Michelin e si guadagna l’appoggio e l’ammirazione da parte dei colleghi. Nel luglio del 2016, dopo 5 anni nelle campagne della provincia, El Coq si trasferisce a Vicenza, nel prestigioso Caffè Garibaldi, dove, oltre al ristorante gastronomico, svilupperà un locale che vive la giornata della città, dalla pasticceria alla pausa pranzo fino alla cena con grill gourmet e gelateria.

ABOUT HENRIQUE SA PESSOA

Dopo gli studi di cucina negli Stati Uniti, dove frequenta il Pennsylvania Institute of Culinary Arts a Pittsburgh, inizia a lavorare a Londra al Park Lane Hotel. Dall’Inghilterra vola in Australia, dove coordina le cucine dello Sheraton on the Park di Sydney, prima di far ritorno in Portogallo. Qui, dopo una serie di esperienze, si stabilisce finalmente nel suo ALMA, aperto nel 2009, conquistando le due stelle Michelin, grazie alla sua cucina d’autore in cui la tradizione portoghese incontra influenze internazionali.

Very Food Confidential.

Articoli Correlati