VINITALY 2019. Il mondo del vino in scena a Verona

A Verona, dal 7 al 10 aprile 2019, ritorna il VINITALY. La 53esima edizione vedrà 4.600 aziende di vino e distillati, provenienti da 53 Paesi diversi, mettere in mostra agli stand di Veronafiere oltre 16.000 etichette.

Un catalogo sempre più ricco di anno in anno per una manifestazione che fa registrare il tutto esaurito a fronte dell’aumento della superficie disponibile, arrivata ad oltre 10.000 mq di area.

Tantissimi gli eventi giornalieri, gli show speciali e le novità. Si parte dal salone nuovo di zecca per Vinitaly Design, che propone prodotti e accessori che completano l’offerta legata alla promozione del vino: dall’oggettistica per la degustazione al packaging, passando per il servizio e gli arredi.

Un’altra grande novità di Vinitaly 2019 è rappresentata dall’Organic Hall, ovvero l’agorà dei vini naturali e bio. Organizzato con la collaborazione di Federbio, è dedicato ai vini biologici insieme all’associazione Vi.Te, Vignaioli e Territori che già da sette anni rappresenta i vini artigianali a Veronafiere.

All’interno della nuova ubicazione di VinitalyBio, c’è spazio anche per le aziende della collettiva vignaioli indipendenti di Fivi in continua espansione, oltre che all’ingresso di nuovi espositori per l’ampliamento degli stand.

Vinitaly 2019 segnerà anche la trasformazione digitale dell’evento, come spiegato dal direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani: ‘Sarà una digital transformation liquida, realizzata anche digitalizzando e profilando sempre più Vinitaly. Oggi, conta già sulla più grande wine library del vino italiano nel mondo, ospitando i contenuti di 4.600 aziende e più di 17.000 etichette, tradotti in 9 lingue’.

Come da tradizione ormai, torna anche Vinitaly and the city, il fuori salone nel centro storico di Verona. Con il vino a fare da filo conduttore, i visitatori andranno ad ammirare tutte le meraviglie della città, grazie ad eventi, visite guidate e un tour enogastronomico che porta alla scoperta del rapporto tra vino e convivialità nelle opere di Shakespeare, su tutte Romeo e Giulietta.

Molti i focus quest’anno e i temi di approfondimento nel corso delle giornate del Vinitaly. Si comincia il 7 aprile con un interrogativo su come difendere e valorizzare il Made in Italy del vino.

E ancora approfondimenti sui vini dell’America Latina, in particolare del Messico e dell’Argentina, e dei vini del sudafrica.

Molte le degustazioni: quella storica di Masi (siamo ormai arrivati alla 31esima), quella dedicata ai vini della Spagna e una di rum Ron Veleiro.

Attesa per gli appuntamenti con i grandi chef, mentre il Gambero Rosso presenta i suoi ‘Tre Bicchieri’ al Palaexpò proprio il 7 aprile.

Infine si parlerà anche di vini al supermercato tra flessione e necessità di valorizzazione, e di vini naturali e biologici.

Tra i moltissimi eventi, noi di Food Confidential vogliamo segnalarne solo alcuni:

  • Come ogni anno il Gruppo Lunelli sarà presente con tutti i suoi prodotti allo stand di Cantine Ferrari (Pad 3, Stand C3).

E si parte già il giorno prima dell’apertura, sabato 6 aprile dalle ore 11.30, con Opera Wine presso il Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra, dove saranno presenti i 100 migliori produttori italiani selezionati da Wine Spectator. A rappresentare le Cantine Ferrari sarà Ferrari Perlé Nero Riserva Magnum 2010.

  • Domenica 7 aprile, ore 12.00, Pad 4 Stand E6

Verrà svelata in anteprima la prestigiosa bottiglia Asolo Prosecco Superiore DOCG Limited Edition 1881 di Montelvini, realizzata dalla designer Chiara Andreatti. Seguirà light lunch firmato dallo chef Graziano Prest del Ristorante Tivoli (1 stella Michelin) di Cortina.

  • Domenica 7 aprile, ore 15.00, Sala Tulipano

Degustazione dei vini delle Giovani Donne del Vino. Otto vini creati da giovani donne wine maker, capaci di mostrare il contributo di valori, inventiva e talento apportato dalla nuova generazione dell’enologia italiana.  Si tratta di vini nati da professioniste sotto i 40 anni di età in zone molto diverse d’Italia. Alcuni di essi hanno già raggiunto il successo, altri stanno creando delle autentiche tendenze e in certi casi sono delle sorprendenti rivelazioni.

  • Lunedì 8 aprile, ore 15.00, Sala Tulipano.

L’affinamento sotto il mare. Indagine su uno stile emergente. Una degustazione organizzata da AIS Italia con etichette italiane e straniere che hanno sostato sul fondo del mare, alla scoperta del processo evolutivo dei vini e delle caratteristiche che li contraddistinguono. Saranno i produttori stessi, nel corso della degustazione, a raccontare la propria filosofia e a spiegare in dettaglio le ragioni che li hanno portati a scegliere una metodologia così originale.

  • Per il terzo anno consecutivo la squadra di Braida si muoverà in bicicletta

Dal centro di Verona fino a Veronafiere: un segno di attenzione dettato ‘cuore verde’ di viticoltori e allo stesso tempo un modo per vivere il Vinitaly con più leggerezza e allegria”. Un attenzione alla sostenibilità che si esprime in sia vigna e in cantina che fuori. Presenti al Pad 10, Stand N4.

Dai vini bianchi della Campania alle bollicine venete fino ai panini d’autore. La versatilità di abbinamento della Mozzarella di Bufala Campana Dop sarà in vetrina al Vinitaly. Numerose le iniziative che hanno come fil rouge l’esaltazione dei diversi modi per “sposare” la mozzarella Dop: tra le tante quella dell’8 aprile alle ore 13.30 presso lo spazio della Camera di Commercio di Caserta, dove la chef stellata Rosanna Marziale, ambasciatrice nel mondo della Mozzarella di Bufala Campana Dop, interpreterà il gusto dell’oro bianco con la sua creatività e in abbinamento all’Asprinio di Aversa Dop.

Per scoprire un territorio che negli ultimi anni ha saputo conquistare sempre maggior interesse e riconoscimenti, come quello di Miglior Giovane Vignaiolo 2019 conferito dalla Guida Slow Wine ad Alessandro Fedrizzi, giovanissima promessa dei Colli Bolognesi.

  • Montonale sarà in assaggio con il Lugana Orestilla 2017 (Pad Lombardia, Stand C11), già campione del mondo ai Decanter World Wine Awards 2017.

Sarà la prima apparizione pubblica del monovitigno bianco che, prodotto in 7mila pezzi, a ogni nuova release provoca una “caccia alla bottiglia” da parte degli appassionati.

  • Gli eventi del Gambero Rosso, che per questa edizione amplia i suoi appuntamenti in un’ottica sempre più internazionale e finalizzata a promuovere e supportare le aziende e i territori, portavoce del made in Italy nel mondo.
  1. Domenica 7 aprile, ore 11.30, Sala Argento: Wine Tasting TRE BICCHIERI;
  2. Lunedì 8 aprile, ore 11.00, Sala Degustazioni B Pad 10: Primo Dizionario dei Vini e dei Vitigni d’Italia in Italiano e Cinese, in collaborazione con Istituto Confucio;
  3. Lunedì 8 aprile, ore 15.00, Sala Salieri: 9° edizione Guida Oli d’Italia, in collaborazione con UNAPROL
  4. Martedì 9 aprile, ore 11.30, Sala Convegni Pad 11: I migliori indirizzi enogastronomici della regione Puglia, in collaborazione con la Regione Puglia.
  • La novità per Vinitaly di Ronco Calino, boutique winery in Franciacorta, si chiama Nature 2014.

Un vino (70% Chardonnay e 30% Pinot Nero) da assaggiare in anteprima al Palaexpo Lombardia, area Franciacorta, stand A17.

  • Cocchi sarà presente con un nuovo stand realizzato con materiali di riuso, come messaggio a sostegno della sostenibilità e della filosofia “green”. (Pad 10 stand Q3).

In degustazione: Totocorde 2014, Bianc ‘d Bianc 2014, Rösa 2015, Pas Dosé 2012 e l’anteprima del nuovo panettone al Vermouth di Torino.

  • Presentazione dei nuovi vini della famiglia di Armando e Felice Mergé (Pad 7, stand B8), con le loro due aziende Poggio le Volpi e Masca del Tacco.

Verrano raccontati i vini Roma Rosè e il Piano Chiuso. Inoltre lo chef Oliver Glowing, executive chef di Barrique e di Epos, i due ristoranti all’interno della tenuta di Poggio Le Volpi a Monteporzio Catone, sarà presso lo stand per tutta la durata della manifestazione con i suoi piatti.

  • La città di Torino presenta il percorso di eventi tra vini, spiriti e cocktail che animerà la città nei prossimi mesi.

Dal 20 al 26 maggio andrà infatti in scena la Torino Cocktail Week, evento incentrato sulla miscelazione che, per il terzo anno consecutivo, torna ad animare i cocktail bar del centro cittadino con suggestive degustazioni e speciali miscelazioni realizzate specificatamente per l’occasione.

 

VINITALY

Verona Fiere

domenica 7 – mercoledì 10 aprile

Orari di apertura:

domenica 7 aprile: 9.30-17.00, lunedì 8 aprile: 9.30-18.00, martedì 9 aprile: 9.30-18.00, mercoledì 10 aprile: 9.30-16.00.

Articoli Correlati