Sushi vegetariano di verdure: Ricette Vegetariane

[dropcap size=small]D[/dropcap]a quando la mia dipendenza da sushi inizia ad incidere sul budget familiare, mi ricordo che tutto si può fare in casa. Il risultato non è solo un grande risparmio, ma anche un ottimo piatto! Questa versione di sushi vegetariano mi è stata insegnata da un autentico Sushi Master giapponese, e costituisce la base per qualsiasi tipo di roll con ripieni che possono essere modificati a seconda del vostro gusto. Il trucco infatti sta tutto nella delicata preparazione del riso. Pochi ingredienti chiave, come l’aceto di riso e lo zucchero grezzo, una facile tecnica e poi un briciolo di pazienza costituiscono la chiave di riuscita di questo piatto.

[divider]Sushi vegetariano[/divider]

Ingredienti e preparazione dei sushi rice 

Gli ingredienti sono misurati per 6 rolls (un totale di 50 pezzi circa)

500 g riso originario, ovvero un riso a chicco tondo e piccolo
550 ml acqua fredda
5 cucchiai aceto di riso
2 cucchiai di zucchero grezzo
1/2 cucchiaino di sale fino

Mettete il riso in una capiente ciotola e coprite con acqua. Massaggiatelo con le mani per rilasciare l’amido (l’acqua infatti diventerà lattiginosa). Scolate il riso e ripetete il risciacquo un paio di volte, fino a che l’acqua sarà più opaca.

Mettete a scolare il riso per 20-30 minuti, poi trasferitelo in una pentola e copritelo con 550 ml d’acqua fredda. Idealmente potreste lasciare in ammollo il riso per altri 50 minuti, ma io non ho tutto questo tempo a disposizione, quindi procedo con la ricetta senza l’ulteriore ammollo consigliato da Hiro, il mio amico chef. Coprite la pentola del riso con un coperchio e portate a bollore su fuoco vivace. Una volta raggiunto il bollore, abbassate la fiamma al minimo senza mai togliere il coperchio, e lasciate cuocere per altri 12 minuti. Sempre senza togliere il coperchio, togliete dal fuoco per 15 minuti. Lo so, la tentazione di scoperchiare è tanta, ma si rischia di far uscire il vapore dalla pentola e rovinare così la cottura del riso.

Unite all’aceto di riso lo zucchero e il sale in una pentolina, e portate a bollore su fuoco medio, mescolando per far sciogliere completamente lo zucchero. Lasciate sobbollire per altri 1-2 minuti, la miscela deve diventare leggermente sciropposa. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.Versate lo sciroppo di aceto insaporito sul riso e mescolate appena. Poi rigirate il riso su una superficie piatta e lasciate raffreddare.

Ingredienti e preparazione del ripieno

6 fogli di alga nori
150 g maionese (c’è anche quella vegan per chi volesse)
1 avocado maturo, affettato per lungo
1 piccolo cetriolo, affettato in lunghe striscioline
2 cucchiai di semi di sesamo tostati
Zenzero, wasabi e salsa di soia, per condire a piacere

Iniziate ad assemblare ora i vostri rolls. Appoggiate un foglio di nori con il lato lucido all’ingiù su una tovaglietta da sushi in bambù. Potete rivestirla di pellicola le prime volte per evitare “incollamenti” indesiderati.

Tenete comunque sempre a portata di mano una ciotolina d’acqua, e bagnatevi le mani per evitare che vi si incolli il riso alle dita mentre lavorate. Per la sua struttura e per lo sciroppo che lo lega, questo “sticky rice” è particolarmente appiccicoso. E deve esserlo per un buon sushi roll! Dividete il riso in 6 porzioni, e usando le mani bagnate distribuite la prima porzione sull’alga nori preparata. Lasciate uno spazio di circa 2 cm senza riso in alto, e non pressate troppo, basteranno delle leggere pressioni per stendere il riso con le mani bagnate sull’alga.

Spalmate un po’ di maionese lungo la parte bassa del riso, e poi distribuitevi un pizzico di semi di sesamo. Appoggiate poi sopra il condimento un paio di striscioline di cetriolo e un paio di avocado. Usate ora la tovaglietta di bambù per sollevare la parte in basso del vostro riso e alga, ovvero quella più vicina a voi. Questo serve per aiutarvi ad arrotolare il roll su se stesso in maniera uniforme, e mantenere saldo il ripieno. Fate una leggera pressione sulla tovaglietta tirando verso di voi per compattare il roll, man mano che arrotolate. Sigillate con le dita bagnate l’estremità rimanente di alga nori in alto per ottenere un cilindro regolare e compatto. Eseguite questa operazione per il restante riso e verdure per ottenere 6 rolls completi.

Per tagliare i roll (la parte più delicata dell’operazione) passate la lama di un coltello affilato sotto l’acqua corrente e tagliate i cilindri in 8-10 sezioni. Un trucco per ottenere sezioni di uguale misura è tagliare i cilindri al centro, e poi le metà al centro e così via. Servite con zenzero, wasabi e salsa di soia. Il sushi vegetariano si abbina bene con birra o tè matcha, oppure con spumante metodo classico da uve bianche, come il magnifico Franciacorta Satèn.

Eleonora Baldwin per Food Confidential @passerotto | www.aglioolioepeperoncino.com

Articoli Correlati