Pasqua vegetariana: deviled eggs

Ricetta per una Pasqua vegetariana… Deviled eggs. Un termine culinario che ogni statunitense conosce bene, e da per scontato. Il collegamento al coniglietto pasquale, ai pranzi con familiari e ai picnic di primavera è immediato.

Per chi invece non è cresciuto nel Nuovo Mondo, le “uova indiavolate” forse sono ancora sconosciute, e potrebbero – in questa santa occasione – sembrare inopportune. Invece questo classico piatto – perfettamente vegetariano – della tradizione pasquale Made in USA deve il suo nome unicamente all’elemento piccante che l’originale ricetta prevede. Si tratta di un piatto molto semplice ma assai gustoso ideale per una Pasqua vegetariana, che però crea dipendenza. Infatti è stato provato scientificamente che è impossibile mangiarne con moderazione. Una tira l’altra!

Quella che segue è la ricetta base, che ho imparato in California, ma esistono molte golose varianti di questo classico antipasto. Quest’anno, sulla tavola della colazione pasquale, insieme all’olivo benedetto, la torta al formaggio e la pastiera, metterò in tavola un po’ delle mie origini americane con le Deviled Eggs per una Pasqua vegetariana.

[divider]Deviled eggs[/divider]

Ingredienti
12 uova (preferibilmente da allevamento a terra)
2 cucchiaini di senape di Digione
50 g maionese
Sale e pepe
Paprika (in alternativa, aneto)

Fate bollire le uova mettendole in abbondante acqua fredda con un cucchiaio di aceto (per evitare che si spacchi il guscio) e un pizzico di sale. Portate a bollore, coprite e togliete dal fuoco, lasciando riposare nell’acqua per 15 minuti.

Scolate l’acqua e passate le uova sode sotto acqua fredda corrente. Questo rende più facile pelarle, specie se sono molto fresche, cosa che solitamente risulta difficilissima.

Usando un coltellino affilato, tagliate a metà le uova, per lungo. Rimuovete attentamente i tuorli e trasferiteli in una ciotola. Disponete invece le mezze chiare su un piatto da portata.Usando una forchetta, schiacciate i 12 tuorli, aggiungendo la mostarda, maionese, e aggiustate di sale e pepe, fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo.

Aiutandovi con un cucchiaio, distribuite il composto nelle mezze chiare e spolverate con la paprika o con l’aneto, per chi non ama il piccante. Se volete fare ancora più bella figura, usate un sac a poche (o un sacchetto da freezer a cui avrete tagliato un piccolo angolino) per riempire le mezze chiare.

Buona Pasqua!

Eleonora Baldwin per Food Confidential @passerotto | www.aglioolioepeperoncino.com

Articoli Correlati