Ketchup fatto in casa | I LOVE BBQ

[dropcap size=small]G[/dropcap]ià all’età di 12 anni Henry John Heinz vendeva le verdure dell’orto dei genitori porta a porta nella Pittsburgh post-Guerra Civile Americana. A 25 anni con un amico lanciò la ditta Heinz & Noble che commercializzava salsa di rafano in bottiglie di vetro trasparente per mostrarne la purezza.

Il suo successo crebbe man mano che alla produzione si aggiunsero sottaceti, marmellate, gelatine e condimenti, compresa una salsa acidula e speziata di pomodoro che ben si sposava con carni arrostite, sandwich e patatine fritte. Era il 1876 e la salsa era il tomato ketchup. Henry sviluppò all’epoca la ricetta del ketchup di origine orientale che la sua azienda utilizza ancora oggi – oltre al pomodoro, impiega dosi segrete di aceto e di zucchero, cipolla e un mix di spezie – e che si trova ormai su centinaia di milioni di tavole sparse sui cinque continenti.

Immaginate questo scenario: avete ospiti e invitati in terrazza, sono già affamati e il barbecue è a buon punto. Improvvisamente vi accorgete che la bottiglia del ketchup è praticamente vuota. È troppo tardi per correre a comprarlo. Altra ipotesi: non vi piace dare ai vostri bambini condimenti e prodotti industriali, spesso arricchiti di aromi artificiali.

Niente paura, questa ricetta del ketchup fatto in casa riesce a ricreare la famosa formula segreta di Henry John Heinz in una manciata di minuti. Bastano alcuni ingredienti base e tante spezie.

[divider]RICETTA – Ketchup fatto in casa[/divider]

Ingredienti

170 g concentrato di pomodoro
160 ml aceto bianco
4 cucchiai di miele o zucchero di canna
1 cucchiaio di cipolla in polvere
1 cucchiaino da caffè di aglio in polvere
1 cucchiaino da caffè di sale marino
1 cucchiaino da caffè di mostarda in polvere
1 pizzico di cannella
1 pizzico di chiodi di garofano in polvere
1 pizzico di pepe di Cayenna
250 ml acqua

(se lo trovate, ci andrebbe anche un pizzico di pepe della Giamaica)

Preparazione

Mescolate tutti gli ingredienti in un tegame a fuoco vivace. Quando raggiunge il bollore, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per 20 minuti, o finché non si sarà assorbita l’acqua e la salsa avrà assunto una morbidezza vellutata.

Togliete il tegame dal fuoco, versate subito in recipienti di vetro, avvitate i tappi e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Imbottigliare la salsa bollente crea il sottovuoto nei recipienti a tenuta stagna, quindi in frigo il ketchup fatto in casa si mantiene per 20 giorni. Ma il mio finisce sempre prima…

Eleonora Baldwin per Food Confidential @passerotto | www.aglioolioepeperoncino.com

Ketchup fatto in casa | Photo: localkitchenblog.com
Ketchup fatto in casa | Photo: localkitchenblog.com

 

Articoli Correlati