LE RICETTE VEGMED: Risotto ai funghi porcini

Nuova ricetta VEGMED! Cliccate qui e scoprite cos’è VegMediterraneo.

RISOTTO AI FUNGHI PORCINI (ricetta vegetariana)

Il risotto ai funghi porcini è una delle ricette classiche della cucina mediterranea. Primo piatto autunnale quando i funghi sono freschi, da gustare tutto l’anno con quelli secchi, in ogni caso sempre gustoso e appetitoso.

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 20 minuti

Difficoltà: bassissima

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

350 gr. di riso Carnaroli o per risotti

400 gr. di funghi porcini freschi; 50 gr. se secchi

una cipolla

prezzemolo

olio extravergine di oliva

sale

un bicchiere di vino bianco

brodo di verdure o un dado vegetale

Ripulite i funghi porcini dai residui di terra, lavateli e tagliateli a fettine da 0,5 cm. Tritate finemente una cipolla media e fatela imbiondire con un po’ d’olio.

Quindi aggiungete i funghi e rosolateli per qualche minuto.

Ora versate il riso e fatelo tostarelasciategli assorbire tutto l’olio e poi sfumate con il vino bianco mescolando con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchi.

Versate 3 o 4 mestoli di brodo e continuate a mescolare, aggiungete il brodo fino a fine cottura, man mano che viene assorbito, mantenendo il fuoco medio. A 5 minuti dalla fine della cottura, aggiungete 2 cucchiai rasi di prezzemolo finemente tritato e mescolate.

A cottura ultimata se il risotto risulta troppo asciutto aggiungete un po’ di brodo caldo all’ultimo minuto. Aggiustate di sale espolveratevi sopra ancora un po’ di  prezzemolo poi servite caldo.

La ricetta è tratta dal libro “La Cucina Mediterranea del Bel Paese: l’Italia vegetariana e vegana”.

Il libro ospita 106 ricette vegetariane e vegane rigorosamente appartenenti alla cucina mediterranea. I piatti sono facili e veloci da eseguire, facilmente reperibili e indicati per chi ha poco tempo da trascorrere in cucina.

Fabiola Dessìhttp://www.fabioladessi.it
"Nasco e vivo in Sardegna fino al 2000. Oggi mi divido tra l’Umbria, dove vivo, e Roma, sede della mia attività principale. Da oltre 25 anni mi occupo di Rebirthing/Breathwork, una delle pratiche più interessanti della medicina olistica la cui tecnica si basa sul respiro consapevole. Con l’introduzione della meditazione e del Rebirthing nella mia vita, ho sentito una naturale e graduale esigenza di abbandonare il consumo di carne e, in seguito, di pesce fino a prediligere i piatti cruelty free. La passione per la buona cucina mi ha portata a scovare i piatti, senza carne e pesce ma anche senza uova e latticini, della nostra tradizione. Durante il viaggio di scoperta ho cucinato tante semplici, veloci nonché gustose ricette che ho raccolto nel mio libro La Cucina Mediterranea del Bel Paese: l’Italia Vegetariana e Vegana. Perché l’ho fatto? Perché amo mangiare in compagnia a prescindere dal credo alimentare di ognuno!"

Articoli Correlati