Panettone e Pandoro tra Sicilia e arte contemporanea: il Natale 2020 per DI STEFANO

Panettoni gourmet e gluten free, pandoro siciliano e capsule collection in limited edition all’insegna dell’arte contemporanea: queste le novità della Di Stefano per questo Natale.

Per queste Feste 2020, la Di Stefano Dolciaria ci invita a compiere un viaggio in Sicilia alla scoperta di materie prime d’eccellenza e ricette nuove, di storia e mitologia riletta in chiave contemporanea da artisti siciliani, autori delle due Capsule Collection Limited Edition di quest’anno.

Panettone mandorlato lavorato a mano

La storia della Di Stefano inizia nel 1986 a Raffadali, nei pressi di Agrigento, quando Paolo Di Stefano avvia, insieme ai figli Enzo, Benvenuto e Settimio, un piccolo laboratorio di pasticceria artigianale a conduzione familiare. E oggi prosegue sempre all’insegna dell’artigianalità e della siciliani.

Quest’anno l’azienda ha deciso di puntare sul rafforzamento e consolidamento della propria posizione all’interno del suo segmento di mercato e alla conquista del mercato healthy food e gluten free, con le due le novità del Natale 2020 – il Pandoro Siciliano e il Panettone Siciliano Gluten Free – che s’aggiungono alle linee già esistenti.

Pandoro siciliano_ph Alessandro Castagna

«Negli ultimi anni, abbiamo impiegato tempo e risorse nel settore ricerca sviluppo & qualità – affermano i fratelli Settimio, Enzo e Benvenuto Di Stefano – con il desiderio di realizzare nuove ricette in grado di soddisfare le richieste dei nostri clienti che, oltre a voler trascorrere un momento di dolcezza, sono sempre più attenti agli aspetti salutistici degli alimenti. Ecco perché, da un lato, abbiamo lavorato alla linea gluten freeche non ha nulla da invidiare ai panettoni prodotti fino ad ora e, dall’altro, ci siamo lanciati in una nuova sfida, producendo il tanto richiesto Pandoro. Anche per questi progetti siamo rimasti fedeli al nostro credo di sempre, ovvero, che quando creiamo una “bontà” immaginiamo sempre che dovranno mangiarla i nostri figli».

Panettone gluten free con pepite di cioccolato

Il Pandoro Siciliano da 750 gr è una reinterpretazione in chiave siciliana dell’antica tradizione veronese del classico Pandoro, il dolce per antonomasia del Natale dei più piccoli, amanti dei sapori semplici e del rituale dello zucchero a velo che, in casa Di Stefano, s’arricchisce di una variante golosa con il cioccolato siciliano in polvere, oltre a quella tradizionale.

Il Panettone Siciliano Gluten Free da 750 gr inaugura la linea senza glutine con i suoi due gusti: il mandorlato siciliano e il cioccolato siciliano in gocce. Il primo è un grande classico, dal gusto tradizionale, con una grande alveolatura dell’impasto contenente uva passa e profumati cubetti di arance di Sicilia candite e ricoperto da una cupola croccante con zucchero muscovado e mandorle siciliane intere. Il secondo è connubio perfetto per chi ama i sapori semplici, grazie alle pepite di cioccolato siciliano immerse nel soffice impasto.

Pandoro siciliano

Inoltre dal 2015, la Di Stefano ha iniziato una staffetta del bello all’insegna della valorizzazione e rivisitazione in chiave attuale della cultura e della tradizione siciliana tramite l’arte contemporanea l’artigianalità made in Sicily. Dalla “truscia” con cui avvolgere il panettone della stilista Marella Ferrera che ha cucito a mano antichi tessuti di batista di cotone al piatto in legno serigrafato e alla latta salva freschezza ispirata ai personaggi simbolici dell’Opera dei Pupi dell’artista Alice Valenti; ed ancora, dal piatto in Laminan sempre a tema cavalleresco del designer Andrea Branciforti al piatto in ceramica realizzato dall’artista Domenico Pellegrino insieme a Ceramiche De Simone, e infine, il dittico in vetrodel 2020 dell’artista Ligama: sono queste le Capsule Collection Limited Edition Di Stefano.

Latta Di Stefano limited edition by Domenico Pellegrino_ph Alessandro Castagna

Per questo Natale il testimone di Alice Valenti – autrice della prima latta d’autore – passa a Domenico Pellegrino. Classe 1974, artista amante delle policromie che ha fatto delle tradizioni della sua terra il leitmotiv della sua ricerca; unico artista siciliano presente alla 58. Biennale di Venezia del 2019, scelto da Disney Italia per il lancio dell’ultimo film di Star Wars a Milano. Miti greci e leggende, supereroi contemporanei, a metà tra il pop e il folk, vestiti di tradizionali decori siciliani e le luci delle feste patronali diventano un nuovo linguaggio con cui l’artista racconta il suo tempo.

«Mi sono ispirato alla figura e alla corte di Federico II di Sveviaspiega Domenico Pellegrino – perché trovo attuale la sua visione del mondo e il suo progetto di rivoluzione culturale. Nello specifico, il soggetto scelto per la latta – il leone antropomorfo passante – è la trasposizione di una mia opera in luminaria che è mia intenzione esporre presso il Palazzo dei Normanni di Palermo per renderla fruibile al pubblico. Ritengo che l’amore di Federico II per la Sicilia e le arti, l’avvicini virtualmente alla mia ricerca e al lavoro fatto in questi due anni con l’azienda Di Stefano, altrettanto illuminata nella sua scelta di unire il buono al bello e di valorizzare il nostro patrimonio artistico culturale e gastronomico».

Domenico Pellegrino con la latta limited edition Di Stefano_ph Alessandro Castagna

Il testimone del piatto associato al formato Magnum ai gusti Carrubo Classico e Mela da 3 e 5 kg passa invece da Domenico Pellegrino, autore del piatto 2019, a Ligama. Artista classe ‘86, che dopo anni di ricerca sulle tecniche di stampa, si concentra sui pixel quali elementi che compongono l’immagine virtuale. I pixel diventano mobili e macro e prendono a oggetto la sua Sicilia.

«Conosciute le intenzioni dell’azienda, la libertà d’espressione lasciata all’intuizione artistica e i nomi degli altri artisti, stilisti, designer che hanno lavorato in passato con la Di Stefano – spiega Ligama – sono stato felice di iniziare questa collaborazione. Dopo aver appreso la volontà dell’azienda di avvicinare il grande pubblico alla storia e ai miti legati al nostro territorio attraverso il linguaggio visivo contemporaneo è stato quasi naturale indirizzare la mia proposta verso il mito di Scilla e Cariddi, così autentico e rappresentativo, quanto cruento».

Piatto limited edition by Ligama in abbinamento al panettone magnum Di Stefano

 

Very Panettone Confidential. Very Xmas Confidential. Very Art Confidential. Very Food Confidential.

 

Articoli Correlati