GIN CONFIDENTIAL: i libri sul gin

Torniamo a parlare di libri e Gin. Torniamo a mettere il libreria cinque buoni libri internazionali (in inglese) sul tema.

Guardare all’estero per capire come viene percepito e di cosa si parla quando diciamo e versiamo Gin. Uno sguardo sull’editoria estera in maniera semplice ma utile a tutti. Buona lettura.

  • Gone with the Gin: Cocktails with a Hollywood Twist

Il ‘nostro‘ primo volume è scritto di Tim Federle ed è un libro al confine tra il classico ricettario e il curiosare cinematografico. Cinquanta cocktail a base gin abbinati a cinquanta film classici di Hollywood, illustrati in maniera fresca e divertente. Da Arancia Meccanica a Taxi Driver un vero piccolo gioiello diviso tra la passione per le pellicole e l’idea che ogni cosa può deve ispirare il mondo della mixology. Il titolo – nemmeno a dirlo – è un chiaro riferimento a Via col Vento.

Lo trovate su Amazon direttamente qui


  • The Drunken Botanist 

Qui si cercano le origini eroiche del gin, in una curata da Amy Stewart e che tornerà sempre utile a livello di informazione e conoscenza. Dalle coltivazioni per gli ingredienti principali di ogni buon Gin alle varie botaniche, le tipologie, i sapori e gli abbinamenti. Tutte queste informazioni vengono fornite con la giusta leggerezza per oltre 300 pagine.

Lo trovate qui

  • The Gin Dictionary

Secondo il New York Times il Gin Dictionary di David T. Smith è una delle risorse fondamentali per tutti gli amanti e gli addetti ai lavori del nostro prezioso distillato. Un dizionario enciclopedico (ovviamente illustrato). Venti ricette con sapori e odori descritti minuziosamente che aiutano nella comprensione della materia e aiutano a capire le differenze e le peculiarità di ogni elemento.

In vendita qui

  • The Spirit of Gin: A Stirring Miscellany of the New Gin Revival

Matt Teacher e Arrigo Cipriani (si proprio lui) hanno fatto un lavorone nella stesura di questo testo, collegando tutto il movimento nato con la moderna concezione del Gin con tutti quei movimenti storici che ne hanno ispirato tanto la produzione quanto il consumo. The Spirit of Gin offre un lavoro davvero completo, ricco di immagini e riferimenti, che comprendeno sia una guida ai bar internazionali che i metodi di distillazione dei diversi ingredienti. Molto spesso troviamo grandi accenni ai bei tempi che furono del Gin, questo libro pur non rinnegando nulla del passato guarda al futuro con uno spirito diverso. Imparare la storia per capire come questi eventi hanno modificato e influenzato il consumo oggi.

Spirit of gin >> qui

  • Ginspiration: The Best Distilleries, Infusions, and Cocktails

Cosa significa conoscere veramente il gin nelle sue varie sfumature? Rispondere a questa domanda è la priorità del Ginspiration di Klaus St. Rainer, grazie a lui e al suo libro impareremo come servire e assaggiare il nostro gin dopo averlo preparato, impareremo tutto sui distillatori, le botaniche e le essenze. Una serie di dettagliate istruzioni passo dopo passo, proveniente da ottimi mastri distillatori. Un libro per scoprire i gin artigianali più famosi e sofisticati di tutto il mondo: Nuova Zelanda, Inghilterra, Canada, Australia, Scozia e Stati Uniti. Abbinando gli ingredienti di base con sciroppi o divertenti cubetti di ghiaccio affumicati e sciroppo di lamponi.

Acquistabile qui

 

Very Gin Confidential. Very Food Confidential.

 

Paolo Campanahttp://www.facebook.com/GiroVedoGenteMangiocose
Nasco grafico, disegnatore e a volte fumettista. Ho fame. Ho fame e sono curioso di capire e scoprire la storia che si nasconde dietro ogni singolo piatto, cocktail, vino o birra. Affascinato dalla rete e dalle sue dinamiche, ho aperto un blog tredici anni fa quando non era una moda, ho scritto di tutto, dal design alla grafica, dall’arte al disegno, dalla fotografia al food (ovviamente) ma ho mantenuto sempre alta la passione per la creatività, quella sana e vera. Quella che con il tempo e le numerose collaborazioni ho trovato nel piatto. L’ho già detto che ho fame?

Articoli Correlati