IL MARITOZZO ROSSO raddoppia: maritozzi + vino SFUSO a Centocelle

A Roma raddoppia Il Maritozzo Rosso: al locale di Trastevere si aggiunge, da martedì 16 giugno, quello nel quartiere Centocelle, con dehors e vino sfuso.

Dalle 18:00 di martedì 16 Giugno Il Maritozzo Rosso fa il bis e debutta a Centocelle, in collaborazione con la storica enoteca Sfuso: un nuovo spazio con 40 posti all’aperto in via dei Castani, 266/268, che amplia l’offerta di Sfuso, enoteca con un giardino rilassante nella zona centrale del quartiere, dove la distanza di sicurezza sarà più facilmente rispettata in questo momento storico, e in cui i clienti potranno ordinare i maritozzi del laboratorio di vicolo dei Cedro.

Tantissimi i maritozzi da gustare: dai classici e golosi maritozzi con baccalà mantecato, caponatina in salsa agrodolce, burrata e alici, mousse di mortadella e pollo alla romana, a qualche ricetta a sorpresa.

Una nuova avventura che si affianca al bistrot trasteverino, che inizia con un evento lancio su prenotazione e che permetterà di degustare i maritozzi de Il Maritozzo Rosso insieme ad un buon bicchiere di vino sfuso o in bottiglia o birra alla spina, all’aria aperta, da bere al tavolo o take away nelle zone limitrofe fino a mezzanotte.

Il Maritozzo Rosso è il primo e unico format dedicato alla cucina e al maritozzo salato ed un punto di riferimento per appassionati e curiosi della scena gastronomica capitolina.

Il locale propone maritozzi che si riempiono di ricette gourmet dolci e salate, ma anche diverse proposte provenienti dal laboratorio di cucina dove gli ingredienti di prima qualità vengono manipolati e rielaborati in diverse preparazioni volte a esaltare e valorizzare il concept gastronomico del bistrot.

Proprio la cucina è l’anima del bistrot, in una della strade più belle di Trastevere (vicolo del Cedro 26), anche takeaway, perché il concept si sviluppa intorno all’ingrediente che, lavorato in diversi modi, può essere mangiato all’interno del maritozzo passeggiando per Trastevere o al piatto.

L’enoteca Sfuso nasce a Roma nel 1948 nel quartiere Centocelle (via dei Castani 266/268), grazie al nonno Aurelio che tutti i giorni parte da Velletri con la sua bicicletta portando con sé due caratelli di buon vino sfuso da vendere al dettaglio.

Erano anni duri quelli del dopoguerra, ma il visionario nonno Aurelio, una pedalata dopo l’altra, riesce a cavarsela alla grande, così dopo qualche anno quella bottega di vino sfuso di Roma diviene un punto di riferimento a Centocelle, la vecchia osteria di quartiere fatta di vino sfuso, di bottiglie, di storie di amici e di spuntini, di aperitivi, di figli che crescono e prendono il posto dei genitori.

Oggi il testimone passa ai nipoti, Roberto e Aurelio, con Andrea Cormaci appassionato professionista enogastronomico master sommelier, nato e cresciuto a Centocelle. Tocca a loro portare avanti la tradizione di vinai a Centocelle trasformando l’enoteca nella versione 2.0, dove è possibile avvicinarsi al vino di qualità anche attraverso lo “sfuso”, dove si può acquistare qualunque bottiglia già fredda da portare a cena o da bere al tavolo.

 

Very Food Confidential.

Articoli Correlati