Back to the ’70: BIG SUR in Costa Smeralda

Poster e cover di dischi dell’epoca, tavole da surf, simboli di pace e decorazioni floreali: in Costa Smeralda tornano gli anni ’70 con Big Sur Liscia Ruja, il primo Beach Bar della Sardegna.

Inaugurato il 1 giugno 2019, il nuovo concept di Luca Guelfi, dopo le aperture sarde di Canteen Costa Smeralda e Fruits de Mer, è parte di un progetto internazionale: regalare alle migliori spiagge del mondo un angolo di ristoro ed un’oasi di felicità in completo stile anni ‘70.

Tra i primi Big Sur in stile beach bar ricordiamo quello di Formentera, che per anni a Playa de Cavall d’en Borras è stato il punto di riferimento in fatto di divertimento, musica e ristorazione delle Baleari. Restando sempre in Europa, va ricordato anche il Big Sur in Grecia, mentre volando oltreoceano si arriva fino al Big Sur di Santo Domingo.

Partendo da una delle spiagge più belle della Sardegna, Liscia Ruja, l’imprenditore milanese apre al pubblico il primo Beach Bar smeraldino ispirato al Big Sur, nota regione californiana e terra madre del movimento Hippy. Un concept completamente inedito per la costa sarda che, grazie al suo stile hippy-chic, regala al Big Sur Liscia Ruja un’allure nostalgica anni ’70, tipica dei ribelli anticonformisti californiani di quegli anni. Un vero beach-bar in surf style.

Le decorazioni floreali e colorate rendono ancora più emozionante la vista paradisiaca di mare turchese, cielo terso e vegetazione marina. La sua posizione, non lontana dal bagnasciuga, offre agli ospiti la possibilità di rilassarsi in ogni momento della giornata: dalla colazione californiana ad un break con uno spuntino in spiaggia, da un pranzo con il pescato del giorno fino ad all’aperitivo.

Il servizio della cucina è aperto dal mattino fino a cena ed offre agli ospiti un menù di Beach Food variegato basato su freschezza e qualità. Immancabile l’ispirazione musicale figlia dei fiori: dalle ore 15.00 del pomeriggio fino a sera Big Sur Liscia Ruja regala agli ospiti musica con DJ Set o Live in pieno stile anni ’70.

I decori del Big Sur Liscia Ruja si presentano allegri, colorati e riposanti. Diversi componenti in stile hippy 100% anni ’70 ripropongono gli elementi tipici dell’epoca come legno, colori pastello pieni e caldi, in contrasto con stampe e fantasie floreali. Dopotutto, gli anni ’70 non sono passati mai di moda. I nostalgici di quell’epoca ricordano con entusiasmo l’epicentro di una rivoluzione sociale e culturale senza precedenti. Si presenta così il vero trend del momento che, tra ispirazione per festival internazionali, sceneggiature, ambientazioni sul grande schermo e concept per i maggiori spot pubblicitari, ripropone gli anni‘70 in grandissimo stile.

Il Big Sur Liscia Ruja in Costa Smeralda vuole rievocare esattamente quel feeling dell’epoca che, tra sogno hippy, ideali di amore e spiritualità, moda a colori sgargianti e musica, garantisce il divertimento.

Ad arredare il beach bar smeraldino sono gli elementi decorativi stessi: alle pareti ci sono tavole da surf e simboli di pace che sorvolano i tavoli realizzati e dipinti a mano in completo stile mediterraneo. Per animare gli angoli del Big Sur Liscia Ruja non possono mancare mega poster diartisti Anni ’70 e Cover di dischi originali che hanno segnato un’era della musica.

La proposta gastronomica presenta il connubio perfetto tra cucina italiana che impiega le migliori materie prime del luogo e proposte internazionali in stile californiano.

Iniziando dalla prima colazione, le opzioni non si soffermano solo sulla classica italiana a base di caffè e cornetto o dolci, ma spaziano su alternative salate all’americana e in vero stile Big Sur, come uova, omelette, Avocado Toast e Club Sandwich.

Le main course comprendono pietanze di mare alla griglia, fish & chips o astice alla catalana, oppure piatti di terra come cheeseburger, tagliata di manzo o filetti di pollo. Per quanto riguarda i primi piatti, la scelta può ricadere tra diverse opzioni di portate italiane rivisitate come dei semplici spaghetti al pomodoro e basilico, delle linguine vongole e bottarga, degli strozzapreti di pasta fresca con ragù di piovra, dei tagliolini al nero di seppia oppure dei paccheri cacio e pepe con gamberi rossi di Sicilia. Anche opzioni vegetariane e vegane.

I drink proposti seguono sempre il filone storico degli anni ‘70. La carta propone, oltre ai cocktails evergreen di ieri e di oggi, dei signature drinks che regalano un tocco attuale ai classici dell’epoca.

Tra gli eventi del locale, immancabile quello mensile del plenilunio: ogni 4 settimane circa, per ammirare lasplendida luce della luna piena riflessa sulle acque turchesi della Liscia Ruja, il Big Sur organizza una grande festa in spiaggia per celebrare l’epoca di Woodstock.

Very Food Confidential!

Articoli Correlati