PIATTI DAL MONDO: Shakshuka – Le Ricette di Rossella

Lo Shakshuka è un piatto facile da preparare, estremamente versatile, confortevole, squisito ed al tempo stesso salutare.

Composto da ingredienti che molto probabilmente non mancano mai nella tua cucina, Inoltre è un piatto adatto per ogni momento della giornata, che sia colazione, pranzo o cena.

Photo by Luciano Bonetti

Se ti piacciono le uova e i pomodori, adorerai questa meraviglia, da servire direttamente in padella e, se ti manca uno degli ingredienti in descrizione, non devi preoccuparti perché puoi sostituirlo con quello che hai a disposizione o quello che più ti piace senza compromettere la riuscita del piatto, creando una versione del piatto completamente tua.

Ah! Dimenticavo, è anche una pietanza molto economica. Non trovi che sia la pietanza perfetta?

Lo Shakshuka, nella sua forma più semplice è un piatto vegetariano a base di uova e pomodori, spesso con aggiunta di peperoni e cipolle, profumatissimo di calde spezie orientali come cumino e paprika piuttosto che pepe e curcuma.

Questo straordinario piatto è di origine nordafricana e discende certamente da un piatto molto simile consumato durante l’Impero Ottomano. Originariamente non includeva i pomodori ma la carne. Lo Shakshuka di oggi è fortemente associato al Medio Oriente ed in particolare ad Israele, dove è stato introdotto da immigrati ebrei provenienti dalla Tunisia, Marocco, Algeria, Libia.

La popolarità e la continuità nel tempo di questo piatto deve essere assolutamente dovuta al fatto che è  sempre stato un piatto abbondante, poco impegnativo e poco costoso, oltre che flessibile e squisito.

Photo by Luciano Bonetti

Potremmo dire che lo Shakshuka assomiglia molto alle nostre Uova in Purgatorio, cioè le uova sgusciate e cotte nel sugo di pomodoro completato con una favolosa grattugiata di formaggio, ma non ha nessuna attinenza come invece ce l’ha il Menemen turco che, si differenzia solo perché le uova vengono strapazzate nel sugo di verdure.

Evitando di pucciare il pane, potrebbe essere un ottimo e gustoso piatto per chi non mangia carboidrati o è intollerante al glutine. E se anche non ti piacessero le uova potresti sostituirle con del Tofu, certo i puristi avrebbero da ridire ma noi non glielo faremo sapere.

Se sceglierai di abbondare sia di formaggio che di pita non sarebbe più così tanto salutare ma vale comunque la pena provarci, almeno una o più volte nella vita.

Ora non resta che mettersi ai fornelli e sperimentare questo favoloso piatto.

Prima di iniziare con la ricetta base, vorrei ricordarti che puoi personalizzare il tuo Shashuka con le verdure che più ti piacciono, lasciando comunque la base di cipolla, pomodoro e uova. Shashuka significa appunto ‘’ Di tutto un po’ ‘’, quindi hai tantissima scelta tra: Melanzane, zucchine, bietola, spinaci, patate e così via.

Dunque, ora è giunto proprio il momento di cucinare.

Photo by Luciano Bonetti

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 1 cipolla media
  • 1 peperone
  • 4/5 pomodori ramati
  • olio evo
  • sale e pepe
  • ½ cucchiaino di paparika forte o affumicata
  • ½ cucchiaino di cucmino macinato
  • 4 uova
  • 4 cucchiai di formaggio Feta sbriciolato
  • 1 ciuffo di prezzemolo fresco tritato

Tempo di preparazione: 10 min

Tempo di cottura: 1 ora e 20 min

Photo by Luciano Bonetti

Ho affettato sottilmente la cipolla e l’aglio e li ho lasciati appassire in un tegame con l’olio. Mentre lasciamo appassire cipolla ed aglio ho aggiunto il peperone e i pomodori tagliati a cubetti, il sale, le spezie ed ho lasciato cuocere a fuoco moderato con il coperchio.

Photo by Luciano Bonetti

Quando il sughetto ha iniziato a restringersi un pochino ho rotto le uova e le ho lasciate cuocere per pochi minuti perché mi piace il tuorlo morbido ma, decidi tu, se ti piace più sodo allora lascia cuocere qualche minuto in più.

Per completare il piatto ho aggiunto il formaggio Feta sbriciolato ed una spolveratina di prezzemolo fresco tritato.

Nel frattempo ho lasciato scaldare il pane Pita nel forno ma, ora è tutto pronto ed è d’obbligo pucciare la Pita nello Shashuka.

Sono sicurissima che se cucinerai questo piatto una volta lo rifarai altre millemila volte.

 

Very Recipes Confidential. very Food Confidential.

 

Rossella Montolo
Vivo a Napoli e ho girato il mondo come backstage manager seguendo concerti e manifestazioni di musica italiana e internazionale. Eugenio Bennato, Enzo Avitabile, Lino Cannavacciuolo, Simple Minds sono solo alcuni degli artisti che ho incontrato. In tanti hanno partecipato ad una o più della mie cene dopo concerto. Viaggiare mi ha permesso di scoprire territori, prodotti e ricette di grandi cuochi e massaie. Oggi le mie videoricette sono su Videometrò, circuito televisivo che intrattiene i viaggiatori di funicolari e metropolitana di Napoli.

Articoli Correlati