TUTTO FOOD 2019: le novità e gli eventi

Manca pochissimo all nuova edizione di TUTTOFOOD, in scena a Milano presso Fiera Milano, dal 6 al 9 maggio 2019. Una sorta di Fuori Salone del cibo che racconta l’innovazione e le nuove tendenze del settore food and beverage, con oltre 2.900 brand da 43 Paesi.

La manifestazione si conferma hub internazionale del sistema agroalimentare e del cibo di qualità, in grado di creare sinergie e accorciare le distanze tra i Paesi nel mondo. Racchiude sempre di più il meglio del made in Italy e lo mette in contatto con top buyer, favorendo al contempo anche la presenza di Paesi stranieri e imprese verso il mercato italiano.

 

Tanti gli eventi che contribuiranno alla kermesse con una serie di appuntamenti pensati per far conoscere l’innovazione di prodotto in modo coinvolgente a foodies, consumatori e cittadini, organizzati nei quattro filoni tematici Gourmet, Entertainment, Alimentazione e GDO.

Sarà ‘innovazione’ la parola chiave dell’edizione 2019 di TuttoFood. La novità di questa edizione sarà infatti TUTTODIGITAL, l’area interamente predisposta per dare visibilità alle novità che stanno supportando e trasformando la filiera agroalimentare, grazie al contributo di aziende e start-up. Uno step fondamentale per trovare nuovi strumenti digitali che soddisfino il bisogno dei consumatori di reperire informazioni riguardo i prodotti che acquistano.

Elemento centrale dell’area dedicata al food-tech sarà Blockchain Plaza, un nuovo progetto ideato da CSQA – Ente di Certificazione leader in Europa per il settore agroalimentare –  ed Euranet – Società di consulenza e tecnologie per la compliance – per condividere esperienze, idee e proposte sulle tematiche della blockchain per il settore agroalimentare. Un’iniziativa inedita sull’elemento che oggi rappresenta la vera innovazione per implementare tracciabilità e rintracciabilità, anti-contraffazione e controllo delle frodi.

L’obiettivo di Blockchain Plaza, è infatti quello di diventare il punto di incontro e confronto tra imprese e aziende delle filiere agroalimentari per lo sviluppo della “Data Economy” italiana. Un progetto ambizioso nato dalla collaborazione di aziende leader, provenienti da vari settori e con know-how differenti. Hanno infatti aderito all’iniziativa come aziende promotrici: Amazon Web Services (AWS), InfoCertGS1-ItaliaBecker LLCIstituto Poligrafico e Zecca dello Stato ItalianoTechData.

Due gli appuntamenti di Blockchain Plaza: l’evento di apertura sullo stato dell’arte della food blockchain di lunedì 6 maggio che vedrà l’intervento del Ministro delle Politiche Agricole e del Turismo Gian Marco Centinaio e la presentazione delle prime Case History aziendali che si terrà mercoledì 8 maggio.

Capacità di evolversi, innovandosi, ampliando in modo naturale  le offerte merceologiche è il timone di TuttoFood 2019. Nasce TUTTOWINE, lo spazio dedicato al vino realizzato in partnership con UIV- Unione Italiana Vini, che permette ai buyer di spaziare durante la loro permanenza in fiera dal food al beverage. Nuove anche le aree dedicate alle tradizioni nutrizionali, TUTTOKOSHER e TUTTOHALAL, che consolidano il carattere internazionale della manifestazione.

Le nuove merceologie si innesteranno nei comparti delle aree più consolidate della manifestazione. Focus sul mondo delicatessen e della gastronomia a TUTTODELI, al mondo delle conserve con TUTTOGROCERY;a TUTTOSWEET grandi conferme del mondo del dolce e dei prodotti da forno, mentre TUTTOPASTA consolida il segmento pasta secca con l’espansione dei produttori storici ed un focus sulla pasta fresca. Si caratterizzano per le new entry TUTTOFROZEN e TUTTOSEAFOOD, le sezioni dedicate al surgelato e al prodotto ittico; e per la crescente innovazione di prodotto i due storici padiglioni dedicati ai latticini e a carne e salumi, TUTTODAIRY e TUTTOMEAT.

TuttoFood è anche eventi diffusi per la città nello spirito che lega la manifestazione con il territorio alimentando il palinsesto di Milano Food City. Tra questi:

  • Il Sole nel Piatto, poetica definizione del risotto, svelerà allo storico ristorante Don Lisander i segreti del piatto tipico milanese non solo ripercorrendone la storia tra verità e leggenda, ma anche riproponendo la versione della ricetta meneghina del periodo vinciano.
  • Ancora all’insegna del genio di Leonardo da Vinci sarà 10 Luppoli Spritz, l’aperitivo leonardiano sui Navigli con Carlsberg Italia e Poretti: l’evento, che si propone di far incontrare l’artigianalità della birra con l’arte della mixology in una nuova esperienza, si terrà infatti sull’Alzaia Naviglio Grande all’altezza delle chiuse leonardiane.
  • Grazie alla collaborazione con SoGeMi e CAPAC, Agenzia Formativa dell’Unione del Commercio, il 5 maggio 50 ‘smart shopper’ selezionati tra milanesi, oltre a giornalisti e blogger, potranno visitare l’Ortomercato per l’evento Foody, la spesa che fa bene: un contest che vedrà squadre da 10 persone sfidarsi nel fare una spesa al Mercato, e con i prodotti acquistati realizzare un pranzo con prodotti freschi per il proprio gruppo. Ciascuna squadra sarà affiancata da uno chef stellato sia per la spesa che per la realizzazione dei piatti. La squadra vincitrice sarà premiata presso la sala Appiani dell’Arena Civica di Milano.
  • Da non dimenticare il vino italiano di qualità che sarà uno dei protagonisti delle serate in città: le enoteche top di Milano nell’arco di sei serate (dal 3 all’8 Maggio) proporranno un aperitivo con degustazione di vini selezionati e assaggi. Cosi come di consuetudine, in calendario sono anche gli aperitivi nelle terrazze e nei giardini di raffinatissimi hotel cittadini.
  • E non mancheranno gli eventi di taglio più professionale. Nel convegno Wellfood, il 3 maggio a Palazzo Giureconsulti, in collaborazione con il periodico ‘Food’, si discuterà di cibo che fa bene al business oltre che alla salute. L’iniziativa si pone come obiettivo di analizzare l’impatto dei cambiamenti socioculturali sulle strategie agroalimentari nei settori della produzione, del retail e dei fornitori di servizi, e alle nuove sfideche gli operatori devono affrontare.
  • Promosso dalle riviste Ristorando e Retail & Food, il Food Service Award Italy premierà invece i format più innovativi nel fuoricasa. Scopo del premio biennale è quello di riconoscere e comunicare il valore delle catene attive in Italia con almeno tre punti vendita: bar, caffetterie, ristoranti, italiani e internazionali.

Spazio ad eventi anche all’interno di TuttoFood, con RETAIL PLAZA che anticiperà il futuro della distribuzione organizzata e degli stili di acquisto e di consumo. Una vera e propria ‘Academy’ con dati e scenari sulle tendenze più interessanti, in un confronto tanto ‘tecnico’ quanto calato nella quotidianità, all’insegna di buone pratiche e casi di successo.

Da ricordare anche la collaborazione sinergica con Fondazione Veronesi, che curerà diversi dibattiti ed eventi sulla sana e corretta alimentazione.

Clicca qui per conoscere il calendario completo degli eventi di TuttoFood 2019.

Noi di Food Confidential vogliamo segnalarne solo alcuni, con un occhio di riguardo al tema della ‘sostenibilità’.

  • DRAGO CONSERVE ospita nel suo spazio, Pad 3 stand H11 K14, eventi ed ospiti per raccontare l’azienda e i suoi prodotti e soprattutto per parlare di artigianalità, sana alimentazione e pesca sostenibile. Madrina per l’occasione Nerina Di Nunzio, founder di Food Confidential.

Passione e rispetto del territorio si fondono nel nome di questa azienda siciliana, forte di un’antica e nobile tradizione nella lavorazione del pesce, cresciuta nel tempo fino a trasformarsi da piccola realtà a conduzione familiare ad autentica eccellenza italiana, sempre con quella stessa profonda cultura artigianale che ne ha caratterizzato la crescita generazione dopo generazione e che si è arricchita nel tempo di nuovi processi produttivi, senza mai perdere di vista la qualità. L’azienda Drago Conserve responsabilità sociale e rispetto per l’ambiente.

  • MOLINI PIVETTI presenta le novità di prodotto e il progetto sostenibilità, con la maestra di sfoglia Rina Poletti che preparerà ogni giorno la sfoglia artigianale (Pad 5 stand G06 H09).

L’approccio sostenibile del molino emiliano è possibile grazie ad una filiera controllata in ogni fase a cui aderiscono unicamente aziende agricole delle province di Bologna, Modena e Ferrara – zone vocate da sempre alla coltivazione di grano tenero dalle qualità eccellenti – lontane da possibili fonti di inquinamento.

Alla base del progetto Campi Protetti Pivetti ci sono il dialogo, l’ascolto e la stretta collaborazione con gli agricoltori locali, sempre affiancati dagli agronomi Pivetti, che seguono da vicino tutto il ciclo del grano, condividendo metodi e valori della vita nei campi. Con la sottoscrizione di un accordo formale gli agricoltori si impegnano a coltivare solo varietà selezionate e a ridurre al minimo l’impiego di agenti chimici, tutelando così il territorio di origine.

Sono prodotti con latte ovino al 100%, proveniente da pecore allevate allo stato brado da pastori che, ancora oggi, seguono tradizioni millenarie. Il Pecorino Sardo, Pecorino Romano e Fiore Sardo, sono formaggi a Denominazione di Origine Protetta che ne certifica l’altissima qualità e il territorio di origine. La produzione dei formaggi sardi D.O.P. è il frutto di una terra incontaminata, custode delle tradizioni, di una antica cultura casearia e del lavoro di una sapiente squadra di uomini. E di pecore. (PAD.10 stand G40 H41)

Focus su tracciabilità e innovazione, ma anche il rilancio della necessità di fare sistema con gli altri Consorzi italiani per il futuro dei prodotti Dop e Igp. Sarà questo il leit motiv della partecipazione del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop a TuttoFood 2019.

In occasione dell’evento internazionale viene confermata la sinergia con il Consorzio di Tutela Grana Padano Dop. Le due eccellenze casearie hanno progettato un’area espositiva e una serie di eventi in comune nella Hall 10, Stand M28 – L26.

Il Pastificio Artigianale Leonessa presenta a Tutto Food (area Stand B02 – 10 C01 – 09) la linea Fior di Grano 100% Campana, con Grano coltivato a Vallesaccarda. Una produzione che ha come nuovo ingrediente il “metodo nobile”, già applicato negli ultimi anni al latte e dal 2018 utilizzato anche per il grano.

Ci vediamo a Milano!

Articoli Correlati