DFOOD: finalmente il distretto del Food Design a Milano

Il Fuori Salone ormai è festa globale e ogni anno di più Milano è pronta a ricevere persone e sollecitazioni da tutto il mondo. La Design Week accoglie in città e nell’hinterland milanese professionisti, espositori, specialisti e sempre di più anche semplici appassionati, provenienti da oltre 180 paesi.

Questa 58esima edizione della Design Week però promette particolarmente bene per chi si muove e lavora nel mondo del food: il design si è finalmente accorto di noi!

Food & Design sono i protagonisti del distretto a tema: Dfood, in zona Paolo Sarpi, una zona non ancora battuta dallo storico evento e finalmente al centro dell’attenzione. Durante la Milano Design Week 2019, PRESSO e Design Group Italia danno vita infatti al luogo in cui il Design riflette sul Cibo.

La storia di questa zona, Paolo Sarpi, nasce in particolare dalla grande disponibilità d’acqua, che l’ha resa da sempre, area commerciale di scambi e dunque multi-culturalità. Qui si radicarono diverse cascine con grandi produzioni di ortofrutta che battezzarono la zona come: borgo degli ortolani. Nel recente 2012 poi, un grande intervento di riqualificazione urbanistica ha trasformato via Paolo Sarpi in una delle vie pedonali più lunghe d’Europa, agevolando la nascita di molteplici format commerciali innovativi. Oggi Paolo Sarpi è effettivamente la food destination di Milano, dove scoprire concept store, street food e molto altre idee per la fruizione di un cibo sempre più internazionale e multietnico.

Quello che Dfood si propone di promuovere e diffondere però è l’importanza della realtà esperienziale-alimentare a tutto tondo e di come il design si relazioni ad essa e alla sua complessità.

Dfood considera la relazione tra food e design sotto molteplici punti di vista, possibilmente con una visione omnicomprensiva. Quando parliamo di food parliamo di contesto e di luogo del consumo, di valori nutrizionali, di istanze filosofiche, culturali, ma anche di packaging, delivery, materie prime e impatto ambientale.

L’energia naturale di via Paolo Sarpi sarà il giusto teatro per questa prospettiva. Sono previsti 15 eventi già programmati con altri eventi ancora in fieri, il coinvolgimento di 20 brand del settore a vario titolo e l’attivazione di 12 location del distretto.

In particolare Dfood segue i principi iscritti nel MANIFESTO del FOOD DESIGN di ADI che io stessa ho sottoscritto, prendendo parte sin dall’inizio alla FOOD Commission di ADI.

Noi di FOOD CONFIDENTIAL per questo saremo MEDIA PARTNER del progetto e parteciperemo attivamente a tutta la manifestazione.

Nerina Di Nunzio
I miei piatti preferiti? Pizza, gelato e tutto quello che è giapponese. Sono autrice e presentatrice TV, in realtà sono anche un avvocato pentito, esperta di marketing digitale e comunicazione. Per 7 anni sono stata direttore Marketing e Comunicazione del GAMBERO ROSSO e del Master in Giornalismo Enogastronomico, ho fondato l'agenzia di comunicazione e casa editrice Food Confidential, ho diretto per due anni la Scuola di Cucina della rivista "La Cucina Italiana" del Gruppo Condé Nast e per tre anni la sede di Roma dello IED - ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN. Insegno all'Università Roma TRE nel "Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche" e sono coordinatrice del MASTER in FOOD DESIGN PROJECT EXPERIENCE. In realtà vado anche pazza per il cioccolato e sono assaggiatrice esperta di birra e vino! Super appassionata di viaggi, arte e design, QUALITY AMBASSADOR di "cosaporto.it". La prossima sfida? Tra poco!

Articoli Correlati