META: il nuovo format made in Milano tra food e design

A Milano inaugura META, l’inedito format che accoglie cinque insegne del food, food delivery, asporto e ‘dine in’.

Anche lo street food dello Chef stellato Pino Cuttaia tra le proposte gastronomiche che fanno parte del nuovo food landmark milanese la cui sala retail è stata progettata dal duo di designer david/nicolas.

Photo by Carlotta Vigo

META – Merging Taste, il nuovo concept di casual dining milanese, ha inaugurato la sua prima sede in Via Bonvesin De La Riva 3, una strada ricca di storia in termini gastronomici. È lì, infatti, che sorgeva il ristorante del Maestro Gualtiero Marchesi, celebre per aver rivoluzionato la cucina italiana e aver formato i più grandi Chef del Bel Paese. Fondato dagli imprenditori under 30 Ludovico Leopardi e Leo Schieppati, META approda a Milano e si fa pioniere di un format inedito che fonde al suo interno tre anime: delivery, asporto e consumazione in loco. Il tutto con uno sguardo attento alla sostenibilità e all’innovazione.

Leo Schieppati e Ludovico Leopardi

Le cinque insegne temporanee con cui parte l’offerta gastronomica di META sono il ristorante Uovodiseppia – la proposta street food dello Chef stellato Pino Cuttaia -, la caffetteria Orsonero Coffee, la gelateria Gusto 17, Young Rice e Rare – due nuovi format ideati dal team di META. Una proposta variegata e di livello, dove gustare piatti salati e dolci accompagnati da un’esclusiva selezione di caffè e birre artigianali che dona una nuova dimensione al food retail e al food delivery di Milano. Piatti della tradizione siciliana come arancine e cannolo, primi a base di riso sostenibile, carne e pesce cotti strizzando un occhio a tecnologie quali il forno infrarossi, caffè monorigine o blend, con estrazioni classiche o alternative, e gelati artigianali sono solo alcune delle proposte gastronomiche pensate da META.

Photo by Federico Torra

Lo spazio di META è dotato di 8 vetrine fronte strada dove sono dislocate rispettivamente le cucine dei ristoranti e la sala retail. Un unico dehors con capienza di 80 posti a sedere abbraccia tutti i locali dell’insegna. La sala retail che ospita Orsonero Coffee è stata interamente progettata dal duo di designer franco-libanesi david/nicolas, riconosciuti tra i migliori interior designer al mondo del 2020, ed è caratterizzata da un ambiente vibrante e accogliente grazie ai neon che completano la boiserie in legno.

La candidatura per entrare a far parte dell’esclusivo Food Collective di META è sempre aperta ed è un’opportunità per partner di eccellenza come chef stellati, ristoranti gourmet e innovatori gastronomici di avvicinarsi al mondo del casual e delivery dining, circondati da colleghi e in un ambiente sicuro dove poter sperimentare senza dover rispettare i criteri del proprio ristorante. Il coinvolgimento nel Food Collective è flessibile e comporta investimenti iniziali molto ridotti, basandosi quasi del tutto su un modello di revenue sharing, per usufruire di un pacchetto di servizi esaustivo, elaborato da META per essere vincenti in questo mercato, quali servizi di marketing e di vendita, servizi software e di logistica.

Photo by Carlotta Vigo

Un format mutuato dai Paesi anglofoni, quello pensato da Ludovico e Leo, che commentano così la loro nuova avventura nel settore della ristorazione: “META nasce dopo un’attenta analisi del modello ‘ghost kitchen’ sviluppatosi negli Stati Uniti e in Regno Unito, della sua applicabilità nel mercato Italiano e delle sue lacune. A partire da questo abbiamo elaborato un retail concept inedito: da un lato uno spazio “delivery native” e dall’altro uno spazio sociale e conviviale, simile a un piccolo food market londinese. L’innovativo concept viene abitato da un “Food Collective” che punta a coinvolgere un pubblico esteso grazie a una proposta gastronomica di alta qualità, ma dal prezzo accessibile e con un servizio che risponda ad alti standard di sostenibilità sociale e ambientale”.

Photo by Carlotta Vigo

Le novità introdotte da META però non si limitano solo all’unicità del retail format. La nuova food court milanese, infatti, ha sviluppato una piattaforma di on-demand delivery di ultima generazione, accessibile sia via app che browser, che permette di selezionare i piatti delle diverse cucine in un unico ordine. Il servizio di delivery, in particolare, viene gestito privatamente utilizzando motorini elettrici e garantendo un’experience intuitiva e sostenibile. Delivery etico, packaging a impatto zero e una costante ricerca sulle ultime applicazioni innovative nel campo della sostenibilità sono i punti di forza su cui META investe per dar vita a un progetto unico nel panorama della ristorazione milanese.

 

Very Milano Confidential. Very Food Confidential.

 

Articoli Correlati