La carbonara di LUCIANO sbarca a San Remo

La carbonara di Luciano Monosilio presto non sarà più un privilegio dei romani. Poco dopo la prima apertura del ristorante aperto in centro a Roma, Luciano Cucina Italiana è pronto a sbarcare a Sanremo, la città dei fiori.

Con la sua ‘Cucina Italiana’, Luciano vuole elevare di nuovo a concetto qualitativo i piatti della nostra tradizione nazionale e delle diverse regioni con una formula di ricercatezza, buon cibo e, soprattutto, riproducibilità.

Il gruppo si arricchisce di una nuova collaborazione con Paolo Tranchida, ideatore e fondatore delle pizzerie ‘Fra Diavolo’. La sfida dei soci Luciano Monosilio, Mauro D’Errico e Gianluca Lotta è stata quella di portare l’innovazione e la tradizione del progetto ‘Cucina Italiana’ anche in nuovi contesti culinari e territoriali. Una nuova sede di ‘Fra Diavolo’ ha aperto proprio a fianco del locale sanremese di Luciano che infatti cura la parte dei piatti all’interno della pizzeria napoletana.

“L’obiettivo è quello di aprire 100 locali. Oggi, tra i due Luciano Cucina Italiana e le sei pizzerie Fra Diavolo siamo arrivati a quota otto locali. Che diventeranno undici nei prossimi due mesi con Nizza Monferrato, Cuneo e Novara, città che godranno della pizza firmata Fra Diavolo”, dice Mauro D’Errico.

L’intento è quello di creare una qualità standardizzata, con l’ottica di un modello aziendale industriale, ma senza perdere il calore che le attività ristorative italiane sanno regalare.

I piatti proposti nelle carte dei punti ‘Luciano Cucina Italiana’ saranno ovviamente quelli iconici (polpette di bollito, carbonara, supplì, insalata di carciofi…) proprio per mantenere una forte identità con lo chef e la sua Roma.

“Abbiamo pensato di mantenere i nostri classici romani, ma di affiancarli ai piatti tipici delle regioni in cui Luciano Cucina Italiana aprirà”, queste le parole dello chef Luciano Monosilio. “Qui a Sanremo riproporremo il coniglio ripieno e il baccalà alla ligure. Le trofie al pesto e piatti liguri ancora più tipici, come possono essere l’insalata russa e le acciughe al verde. Il concetto di Cucina Italiana in questo modo diventa ampio, divertente e stimolante: l’idea è quella di creare un bagaglio di esperienze gastronomiche tradizionali che possano poi confluire in un unico menu per tutti i locali dove poter davvero mangiare le realtà dello Stivale ovunque siate.”

Quello che sta alla base è un modello democratico economico e gustativo. Lo scontrino medio sui trenta euro è accessibile a tutti. E la pasta è quella fatta nel laboratorio di Roma a mano.

Un nuovo indirizzo dove mangiare a Sanremo. Very Food Condifential!

 

Piazza del Teatro di Pompeo 18, 0018 Roma, T. +390651531465

Piazza dei Sardi 5, 18038 San Remo (IM), T. +3901841991575

 

Articoli Correlati