NAPOLI PIZZA VILLAGE 2019: gli ospiti e il programma

Torna il Napoli Pizza Village. Sul lungomare di Napoli, dal 13 al 22 settembre 2019, tra pizza, musica, cultura e spettacoli, dieci giorni di promozione turistica e gastronomica ma rispettando l’ambiente.

Numeri da record per il Napoli Pizza Village. La nona edizione del primo food festival al mondo, riconoscimento ricevuto a dicembre 2018 a Las Vegas all’evento The FestX Awards, mira a conquistare nuovi primati in particolare in termini di incoming turistico. Forte del milione e 50mila presenze dello scorso anno, con un’incidenza di visitatori provenienti da fuori regione pari al 30% circa (314mila) del totale, la manifestazione si presenta con nuovi canali internazionali di promozione turistica, grazie ad un accordo con la United Airlines e alla conferma di quello con Trenitalia per l’arrivo a Napoli del pubblico italiano e straniero.

Napoli Pizza Village è un evento di dimensione nazionale ed internazionale che attira sempre più pubblico, favorendo la promozione turistica e territoriale di Napoli e dell’intera regione – affermano Claudio Sebillo e Alessandro Marinacci, Ceo della società Oramata Grandi Eventi, organizzatori della manifestazione -. La pizza, che è la regina ed ambasciatrice della gastronomia napoletana nel mondo, diventa così strumento di sviluppo”.

Ospite d’onore lo scorso anno a New York per le celebrazioni del Columbus Day, dove tornerà ad ottobre prossimo da protagonista, Napoli Pizza Village è pronto a compiere l’ulteriore upgrade esportando il format organizzativo fuori dai confini regionali e persino in Medio Oriente, ma senza abbandonare la città d’origine. Napoli da esportare in tutto il mondo dunque, come è giusto che sia, con uno studio di settore che ha registrato la notorietà del brand da parte di oltre 18 milioni di persone.

L’edizione 2019, prologo al decennale del prossimo anno, punta sulla qualità cominciando dall’impatto ambientale sposando in toto il concetto di evento plastic free, sostituendo piatti, bicchieri, posate ed altro materiale in plastica con prodotti biocompostabili e biodegradabili. Per ridurre l’impatto ambientale. lo smog da inquinamento di auto in città ed i problemi di congestionamento del traffico e sosta, è stato replicato il dispositivo con AMN (Azienda Mobilità Napoletana), che prevede il parcheggio all’ingresso di Napoli ed un servizio navetta con mezzi pubblici per raggiungere l’evento (www.pizzavillage.it/raggiungere-napoli).

Numeri a parte, dopo aver incassato l’adesione al progetto da ulteriori sponsor italiani e stranieri e rafforzato la partnership con il title sponsor Mulino Caputo, gli organizzatori hanno messo in campo numerose iniziative a corollario della manifestazione tese a promuovere il prodotto pizza e il suo sviluppo possibile. Convegni, dibattiti, iniziative didattiche con Pizza Class e Pizza Kids, ma anche competitive come il Campionato Mondiale del Pizzaiuolo (16/18 settembre) e di confronto e promozione come NPV D’Essai, sono al centro del programma organizzativo.

La pizzeria più grande al mondo, lunga circa un chilometro e 200 metri con 50 forni in batteria delle pizzerie storiche napoletane, che lo scorso anno ha sfornato una pizza ogni 34 secondi, resta comunque il cuore del Napoli Pizza Village dove i maestri pizzaioli sono i grandi attori ed autori del successo planetario conseguito.

La presenza per il quinto anno consecutivo della prima radio d’Italia, RTL 102.5, che ogni giorno trasmetterà in diretta da Napoli per almeno dieci ore dal truck al centro del villaggio e dal palco del Napoli Pizza Village, ha reso possibile una collaborazione per la realizzazione di un programma eventi, completamente gratuiti, di altissimo profilo. Il palco per musica e spettacoli prevede un calendario ospiti con ben 15 cantanti, tra gruppi e solisti, di livello internazionale, ma anche di artisti legati al territorio di profilo nazionale.

LE PIZZERIE PARTECIPANTI

NPV D’ESSAI

Napoli Pizza Village d’Essai, dal 13 al 22 settembre su Terrazza Ferrari, tanti appuntamenti per parlare di pizza e dintorni. Dieci giorni interamente dedicati alla pizza, da odorare, gustare, approfondire e studiare con, un ciclo di appuntamenti in cui si discuterà di temi legati al mondo della pizza, sorseggiando bollicine Ferrari.

Protagonisti della manifestazione, alcuni tra gli chef e i maestri pizzaioli più blasonati d’Italia che si alterneranno ai forni nello spazio riservato della  Terrazza Ferrari, al Lungomare Caracciolo, per raccontarsi e confrontarsi.

L’evento, ideato e organizzato da Malvarosa, intende mettere in luce alcuni tra gli aspetti più interessanti di un prodotto che racconta l’Italia nel mondo, la pizza e le sue evoluzioni degli ultimi anni. A chiacchierare con i nostri protagonisti, opinion leader, giornalisti, critici gastronomici ed esperti del settore: saranno proprio loro a svelare ultime tendenze, news, eventi, gli ingredienti più in voga e le tecniche più innovative.

Ecco il calendario fitto di appuntamenti serali, tutti interessanti, tutti da non perdere:

  • Venerdì 13 settembre pre 20.00

PopPizza

Largo alle Periferie. Quanto conta avere la pizzeria di riferimento sotto casa?

conduce Nio Puzzi, con Marco Pellone, Raf Bonetta, Vincenzo Angillotti, Vincenzo Esposito

  • Sabato 14 Settembre 0re 20.00

Pizza Connection

conduce Antonio Scuteri

con Gabriele Bonci, Giuseppe Di Meglio, Pasquale Torrente

  • Domenica 15 Settembre ore 20.00

I Maestri e Margherita

conduce Fulvio Giuliani, con Salvatore Salvo, Renato Bosco, Gennarino Esposito, Marcello Lunelli.

  • Lunedì 16 Settembre ore 21.00

Pizza Senza

Senza glutine, senza lattosio, senza sale

conducono Federica Gentile e Nunzia Marciano, con Renata Sitko, Guglielmo Vuolo, Davide Civitiello.

  • Martedì 17 Settembre ore 18.00

Formare il futuro

Presentazione del Mooc #pizzarevolution il primo corso on line accademico curato da Luciano Pignataro per Federica della Federico II

con Evelina Bruno, Valentina della Corte, Matteo Lorito, Gino Sorbillo, pizze di Vincenzo Iannucci

  • Mercoledì 18 settembre ore 19.00

Autoctonie

Lieviti naturali, autoproduzioni sempre più in voga tra chef e pizzaioli.

conduce Antonio Paolini, con Luca Pezzetta, Peppe Cannistrà

  • Giovedì 19 settembre ore 18.00

Nostalgia di Pizza

Quanto ci mancano i pizzaioli di una volta?

conduce Guido Barendson, con Maurizio Cortese, Francesco Martucci, Assunta Pacifico, Chiara Giovoni

  • Venerdì 20 settembre ore 20.00

Il futuro è presente!

conducono Luciano Pignataro, Barbara Guerra e Albert Sapere, con Bonny Ferrara, Renato Ruggiero, Carlo Sammarco, Cristiano Piccirillo, Sami El Sabawy, Maicol Izzo, Enzo Coccia, Francesco Sposito. Pizze di Jessica de Vivo

  • Sabato 21 settembre ore 18.00

Pizza Donna

conduce Nerina Di Nunzio, con Sara Palmieri, Marzia de Rinaldi

  • Sabato 21 Settembre ore 20.00

Pizza Tour

conducono Federico De Cesare Viola e Luciana Squadrilli, con Ciro Oliva, Corrado Scaglione, Jacopo Mercuro, Mirko Rizzo

  • Domenica 22 Settembre ore 20.00

Cucina&Pizza

quanto conta la cucina per la pizza e qual è lo stretto rapporto che si instaura tra le due

conduce Eleonora Cozzella, con Franco Pepe, Alfonso Iaccarino

 

INFO

Al Napoli Pizza Village l’accesso al villaggio ed a tutti gli eventi, incluse le esibizioni sul palco, è gratuito. A pagamento solo il ticket menu, acquistabile anche on line (12,00 Euro per pizza, bibita, dolce o gelato e caffè)

Very Pizza Confidential. Very Food Confidential.

Articoli Correlati