Origami Italiani è il nuovo sistema integrato di prodotto, packaging e comunicazione rivolto ai produttori e consumatori di pasta fresca.

Obiettivo di Origami Italiani è quello di introdurre un cambio di visione della pasta fresca nei negozi, nelle case, nelle abitudini dei consumatori. Un rinnovamento del grande classico della cucina mediterranea, una piccola rivoluzione da portare in tavola.

Origami Italiani è un packaging contemporaneo nato da un’idea di Chef Rubio, disegnato da Filippo Protasoni e presentato al pubblico da Circus agenzia di comunicazione integrata, con un’esperienza unica durante l’ultimo Salone del Mobile.

RUBIO-552credit G.Biancofiore(1)Sono stati prodotti ventiseimila tortelli freschi a ciclo continuo in 5 giorni; oltre duemila confezioni di pasta fresca e altrettanti mattarelli come gadget distribuiti al Fuorisalone; superate le seimila visite al piccolo e suggestivo pastificio a conduzione familiare che ha ospitato il progetto nel corso della Design Week 2017 a Milano.

Dal 4 al 9 aprile, infatti, Origami Italiani è stato presentato al pubblico del Fuorisalone, nella sua versione per tortelli, con una fitta agenda di workshop – attivi dalle ore 10 alle 20 circa – nei locali di Pasta d’Autore, ristorante-laboratorio di pasta fresca a conduzione familiare dove viene servita solo pasta fresca in abbinamento a diversi tipi di sugo preparato ogni giorno in cucina dalla nonna e dal suo staff.

allestimento_area_ws_2MattarelliL’evento ha registrato il sold-out con un pubblico misto di produttori indipendenti, aziende, influencer, stampa, studenti, famiglie, oltre che semplici appassionati della pasta e curiosi.

Lo spazio di Origami Italiani si è distinto nei giorni frenetici del Fuorisalone proprio perché è riuscito offrire un momento quasi ‘zen’, dove concentrarsi anche solo per dieci minuti su un semplice gesto manuale capace di trasformare un foglio di carta, così come un foglio di pasta, in uno scenario possibile di generosità e convivialità da condividere o donare a chi si vuole bene.

allestimento_05More info e cartella stampa QUI

Buona pasta a tutti e evviva il Food Design!