Quanto è bella Milano! Come cresce e si muove anche nella ristorazione, sopratutto nella ristorazione. Non di sola moda vive il milanese dunque.

Ecco cosa ci racconta la guida Milano del Gambero Rosso 2019.

Applauditissimo Carlo Cracco dal Gambero Rosso, per aver ridato vita a un pezzo di storia senza fare uno sterile omaggio al tempo che fu ma al tempo stesso senza stravolgere lo spirito del luogo nel cuore della Galleria più famosa del mondo. Un luogo aperto dalla mattina alla sera con un’offerta straordinaria e un servizio attento e di alto livello. Iginio Massari, che può essere definito il Marchesi della pasticceria ( bellissima definizione che condividiamo in pieno), ha consacrato definitivamente la Milano da Bere anche come la capitale del dolce dilivello.

E quante altre novità, storie molto diverse fra loro ma indice della grandissima dinamicità di questa straordinaria città: Aimo e Nadia BistRo, Cittamani, Le Nove Scodelle, Tipografia Alimentare, Le Polveri.

TUTTI I PREMI – E veniamo a tutti i premi. Alle Tre Forchette del Seta del Mandarin Oriental Milano, di Berton e di Enrico Bartolini Mudec Restaurant in città si aggiunge Cracco ( grande ritorno ). Confermate tutte le altre in area metropolitana e regione: D’O a Cornaredo, Ilario Vinciguerra a Gallarate, Da Vittorio a Brusaporto, Dal Pescatore a Canneto sul’Oglio, Miramonti L’Altro di Concesio in provincia di Brescia.

Per la prima volta un Tre Cocotte (premio riservato ai migliori bistrot) in città: ad aggiudicarsi il premio è Pisacco. Buono il cibo, bellissimo il posto.

Milano, Cracco 8 giugno 2018. Premiazione Guida Milano 2019 © Francesco Vignali Photography
Milano, Cracco 8 giugno 2018. Premiazione Guida Milano 2019 © Francesco Vignali Photography

Sono sei le insegne premiate con i Tre Gamberi, riconoscimento riservato alle migliori trattorie, e tre i locali che si aggiudicano i Tre Mappamondi ovvero le migliori espressioni di cucina etnica: IYO – Taste Experince ( che li detenie dal 2014),  Wicky’s e Casaramen.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I premi speciali sono stati assegnati a: Miglior servizio di sala al D’O di Cornaredo; il miglior servizio di sala in albergo al Vun Andrea Aprea dell’Hotel Park Hyatt Milan, la miglior proposta di vini al bicchiere al ristorante Enrico Bartolini Mudec Restaurant e al wine bar Champagne Socialist.

L’ELENCO dei premiati di Milano del Gambero Rosso 2019

TRE FORCHETTE

92
Carlo Cracco – Milano
Seta del Mandarin Oriental Milano – Milano
Da Vittorio – Brusaporto (BG)
Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio (MN)

91
Enrico Bartolini Mudec Restaurant – Milano
Berton – Milano
D’O – Cornaredo (MI)
Ilario Vinciguerra Restaurant – Gallarate (VA)

90
Miramonti l’Altro – Concesio (BS)

TRE GAMBERI
Osteria del Treno – Milano
Trippa – Milano
La Madia – Brione (BS)
La Locanda delle Grazie – Curtatone (MN)
Caffè La Crepa – Isola Dovarese (CR)
Osteria della Villetta dal 1900 – Palazzolo sull’Oglio (BS)

TRE MAPPAMONDI
Iyo – Milano
Wicky’s Wicuisine Seafood – Milano

Casaramen – Milano

TRE BOTTIGLIE
Al Donizetti – Bergamo

TRE COCOTTE
Pisacco – Milano

I Premi Speciali

Le novità dell’anno
Aimo e Nadia bistRo (Bistrot) – Milano
Cittamani (Indiano)  – Milano
Cracco (Ristorante) – Milano
Le Nove Scodelle (Cinese) – Milano
TIpografia Alimentare (Bistrot) – Milano
Le Polveri (Panetteria) – Milano
Iginio Massari (Pasticceria) – Milano

Servizio di sala
D’O – Cornaredo (MI)

Servizio di sala in albergo
Vun Andrea Aprea dell’Hotel Park Hyatt Milan – Milano

Proposta al bicchiere al ristorante
Enrico Bartolini Mudec Restaurant – Milano

Proposta al bicchiere al wine bar
Champagne Socialist – Milano

Miglior qualità/prezzo
Osteria Grand Hotel – Milano
Locanda Perbellini – Milano
Due Spade – Cernusco sul Naviglio (MI)
Antica Trattoria del Gallo – Gaggiano (MI)
La Piazzetta – Montevecchia (LC)
Mu Fish – Nova Milanese (MB)
Civico 17 – Ponteranica (BG)