LU CAPUCANALI: IL RITO DELLA VENDEMMIA FRA CANTI POPOLARI E PIGIATURA CON I PIEDI NEI PALMENTI ANTICHI di Marina di Lizzano in provincia di Taranto.

Un appuntamento per enoturisti, wine-lovers e amanti delle tradizioni popolari. Una vendemmia vera che produrrà l’esclusiva bottiglia “Lu Capucanali 2017”

Il prossimo 20 agosto tra i filari delle Tenute Emerà, la cantina salentina di Claudio Quarta vignaiolo a Marina di Lizzano, si volgerà la quarta edizione della Festa della Vendemmia – Lu Capucanali.

Lu capucanali Claudio Quarta Vignaiolo la pigiatura

Più che una rievocazione storica si tratta di un’occasione unica per rivivere in un solo giorno tutte le antiche usanze della vendemmia con i ritmi dei tempi passati e gli antichi rituali. I canti popolari del Canzoniere Popolare Grottagliese accompagneranno la fatica della vendemmia manuale, il ristoro all’ombra dell’antico albero di gelsi del Casino Nitti Quarta – il fascinoso casino di caccia custodito fra i vigneti di proprietà –  la pigiatura delle uve con i piedi nei suoi cinquecenteschi palmenti, al ritmo dei tamburelli. La giornata in vigna si concluderà con il pranzo familiare di fine lavoro, tutti insieme, all’ombra di una pineta secolare con i buoni piatti della cucina contadina: è “Lu Capucanali” (in dialetto lizzanese indica la festa agricola di fine raccolta),  appunto, come ancora viene chiamato dai contadini più anziani, custodi viventi di preziose tradizioni passate. Il pranzo come occasione di condivisione collettiva delle speranze e dei buoni auspici che il raccolto dell’uva porta sempre con sé, voluto per ringraziare gli “operai del vino” per l’impegno nel lavoro.

Lu Capucanali Claudio Quarta vignaiolo i cantori durante i lavori

Durante la mattinata si passeggerà attraverso la Collezione di Biodiversità, un campo sperimentale, con oltre 500 varietà di vitigni minori di origine mediterranea e caucasica, studiato dai ricercatori dell’Università di Milano. Durante il pranzo i partecipanti degusteranno i vini prodotti da Claudio Quarta nelle sue tre cantine: Tenute Eméra (dove si svolge l’evento), Cantina Moros (Guagnano, in provincia di Lecce) e Cantina Sanpaolo (in Irpinia).

 Info utili per i partecipanti 

Gli organizzatori dell’evento suggeriscono di portare le forbici da pota – altrimenti fornite dallo staff. Ciascun partecipante riceverà all’arrivo il personale “Kit da vendemmia” che include maglietta, bandana e colazione al sacco.

IL PROGRAMMA

ore 7.00 ritrovo a Tenute Eméra: Alessandra e Claudio Quarta accoglieranno gli ospiti con una piccola colazione

ore 7.30 si comincia a vendemmiare fra i filari di Casino Nitti

ore 9.30 all’interno di Casino Nitti, la pigiatura con i piedi nei palmenti del ‘500

ore 11.00 esplorazione della Collezione di Biodiversità

ore 12.00 si torna a Tenute Eméra per un brindisi alla vendemmia con spumante Jacarando e pettole

ore 12.30 visita della cantina e comprensione del processo produttivo

ore 13.30 “Lu Capucanali”: pranzo familiare di rito in pineta

– alle ore 15.00 è prevista la conclusione della giornata. La cantina resterà aperta e gli ospiti sono liberi di trattenersi o ritornare per la festa serale.

ore 20 “Lu Capucanali – La Festa”

Vini della Cantina & prelibatezze a km0 – €15 (incluso un calice di vino e buffet aperto)

Fabio Zurlo – Fisarmonica

40 minuti di viaggio indietro nel tempo con un grande interprete dalla vicina Sava.

Mateo Estrada – DjSet

Selezione musicale con un vibrante 30enne appassionato di Radio, da Roma.

(Articolo di Lilly Colasuonno per Food Confidential)