Ecco qui quello che di interessante accadrà fuori dall’Auditorium e dalle varie sale del congresso. Un piccolo vademecum di quello che succede negli stand e nei corridoi di Identità Golose 2018.

OSTRICHE: domenica 4 marzo dalle ore 11.15 alle 12.15 Sala Gialla 1. Per gli amanti delle ostriche lo chef Moreno Cedroni insieme al rinomato ostricoltore David Herve propongono una masterclass – su invito – con la collaborazione di Oyster Oasis. Cedroni proporrà al pubblico tre ricette: ostrica con panna acida, scalogna e sorbetto all’ostrica; ricordo di un viaggio in Vietnam: ostrica calda, mangia e bevi; risotto all’ostrica, mela al miso ed olio al prezzemolo. INFO: ufficiostampa@catinogiglio.it

VERMOUTH: lunedì 5 marzo alle 13.15 “Vermouth, agrumi e chef” una masterclassdi Cocchi e Pariani. Il confine tra il bancone del bar e la cucina infatti è sempre più sottile, in un cocktail la ricerca degli spirits giusti e delle materie prime migliori suggerisce di affiancare le competenze di un barman a quelle di uno chef che si completano e si integrano. Partecipano Roberto Bava (AD Cocchi), Mattia Pariani ( AD Pariani), Guglielmo Miriello ( Barman di Ceresio 7– Milano ) e Corrado Assenza ( Caffè Sicilia – Noto).

PASTA: MONOGRANO FELICETTI  il Felicetti Diner aprirà le proprie cucine con il motto di “Fuori i Secondi”: tutti i giorni, in due momenti (il primo dalle 11.30 alle 14.30 e il secondo dalle 17.30 alle 18.30), si alterneranno, nella giornata di sabatoLuca Sacchi (sous chef del Ristorante Cracco di Milano) e Caterina Ceraudo (chef del Dattilo di Strongoli – KR), nella giornata di domenica Davide di Fabio e Takahiko Kondo (sous chef dell’Osteria Francescana di Modena) e Carlo Cracco (chef dell’omonimo ristorante) e, nella giornata di lunedìIvano Pirolo (chef di partita dello spagnolo El Celler de Can Roca) e Antonello Colonna (chef dell’Antonello Colonna Open di Roma).
Nota: non è possibile prenotare, basta presentarsi al Felicetti Diner.

MonogranoFelicetti_CarloCracco_Pachè prezzemolo, lingua e uova di lumaca_orizzontale

PERU’: La gastronomia peruviana completa la sua partecipazione con un intenso calendario di degustazioni, che saranno realizzate presso lo stand del Perù durante le tre giornate dell’evento. Due showcooking al giorno, uno al mattino e l’altro nel pomeriggio, e condotti dallo chef del ristorante barcellonese Ceviche 103, Roberto Sihuay, completeranno le lezioni sul pisco, il distillato d’uva peruviano, tenute dal bartender Omar Kuan. La nota dolce arriverà con due eventi speciali, il 4 marzo alle 17:00 e il 5 marzo alle 10:30, nel corso dei quali saranno mostrati i sapori unici del cioccolato elaborato a partire dal cacao originario del Perù

POSATE E CASALINGHI: MEPRA approda a Identità Golose con una nuova linea: STILE. L’esperienza dell’azienda bresciana e la ricerca estetica di Pininfarina hanno infatti dato vita a una collezione di pentole e posate all’insegna di valori come: bellezza, purezza e innovazione.
Non solo ricerca stilistica, ma anche attenzione per la sicurezza, l’ergonomia e la funzionalità

DISTILLATI e VINI: 

Bonaventura Maschio presenta “Ceviche alle Prime Uve” a cura della chef Caterina Ceraudo del ristorante Dattilo di Strongoli (KR), nominata dalla Guida Michelin “Chef Donna 2017”. La degustazione si terrà a Milano da sabato 3 a lunedì 5 marzo nella fascia oraria del pranzo: come ogni anno è necessaria la prenotazione  specificando il giorno e l’ora in cui si desidera confermare la propria presenza. Prime Uve sarà protagonista anche di Identità di Cocktail. Sabato 3 marzo alle ore 12 è in programma una lezione a cura di Tommaso Cecca, bartender a lungo impegnato al Trussardi alla Scala, e Francesca Giorgetti di Tutte le Spezie del mondo. Nella giornata di domenica, invece, sempre alle ore 12, Andrea Tortora, pastry chef del neo tre stelle St. Hubertus, preparerà un cocktail insieme ad Andrea Cason, di Bartenders Academy.Tutti i pomeriggi inoltre, vi aspettiamo nello spazio Bonaventura Maschio per degustare i cocktail dei migliori mixologist realizzati con i distillati d’uva Prime Uve, The Barmaster Gin e Gin Puro e gli altri spirts della distilleria.roner

RONER RITTERHOF TENUTA  Per il terzo anno consecutivo il MiCo – Milano Congressi ospita The WineHunter, l’evento ideato da Helmuth Köcher, il papà del Merano WineFestival.
Le Distillerie Roner saranno presenti proponendo al proprio banco una degustazione di Grappa Weissburgunder invecchiata, Distilled Dry Gin Z44, Rum R74 Aged e Vermouth Gewürztraminer, mentre la cantina Ritterhot Tenuta di Caldaro (BZ) si presenta con l’Auratus Gewürztraminer Südtirol (Alto Adige DOC del 2016), il  Manus Lagrein Riserva Südtirol (Alto Adige DOC del 2015), il Sonus Gewürztraminer Passito Südtirol (Alto Adige DOC del 2013) e l’Opes Pinot Grigio Südtirol (Alto Adige DOC del 2015). Lunedì 5 marzo (alle ore 17.00), nella WineHunter Area e per la mixology performances, la bartender Debora Tarozzo presenta i cocktail Roner Clover Club (con lo Z44 Distilled Dry Gin e il White Vermouth GW Südtirol) e Have nice “Pear” (con l’R74 white & aged alpine rum blend).

BOLLICINE: BERLUCCHI vi aspetta nella sua long total black. Oltre all’assaggio continuato di ’61 Brut, Satèn e Rosé, l’area Berlucchi si trasformerà ogni giorno dalle 12:30 alle 14:30 in un’oasi del gusto dove sperimentare abbinamenti con ’61 Nature 2010. L’ultimo nato di casa Berlucchi è un Franciacorta non dosato, affinato oltre 5 anni sui lieviti, che unisce la “croccantezza” dello Chardonnay alla mineralità del Pinot Nero. La personalità volitiva di Nature sarà valorizzata sabato 3 marzo dall’incontro con il pregiato salmone selvaggio affumicato di Alaska SeaFood. Secondo round domenica 4, quando Nature sarà servito con il delizioso culatello di Zibello Spigaroli in tre diverse stagionature: 15, 24 e 36 mesi. Si chiuderà in bellezza lunedì 5 con Roscioli e il suo “inno alla romanità”: sedano croccante di pane di Lariano con fiore di zucca ripieno di coda alla vaccinara e salsa cacio e pepe.

GELATO: Davide Gnocchi della Casa del Dolce di Verbania (VB) all’interno dello spazio Motor Power Company presenterà la nuova mantenitrice per gelato Principessa preparando il suo Peccato Originale: sorbetto di mele, finocchio e zenzero.

GLUTEN FREE: Felicia brand di Andriani Spa ha organizzato cooking show e degustazioni tematiche nello stand; i migliori chef del territorio pugliese (e non solo) si cimenteranno ai fornelli per mettere in luce il gusto e la bontà di una pasta alternativa alla tradizionale, fatta di materie prime naturalmente senza glutine, quali la quinoa, il grano saraceno, il riso integrale. Non mancherà l’innovativa pasta di legumi, a base di ceci bio, fagiolo verde mung, lenticchie rosse e piselli, un concentrato di benessere per coloro che amano il buon cibo salutare senza dover rinunciare al gusto.

YOUNG CHEF: S.Pellegrino propone di vivere un’esperienza unica e scoprire l’idea di cucina di Edoardo Fumagalli, vincitore della finale italiana del S.Pellegrino Young Chef 2018. Aspettano la stampa presso lo spazio espositivo S.Pellegrino a Identità Golose
The Experience Table 3-5 marzo 2018 dalle 11 alle 12.30  e dalle 15 alle 17.

PIZZA & DISSAPORE: lunedì 5 marzo alle 13:00 il super pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo sarà al Dissapore Cafè per presentare e autografare le copie del libro “Pizzaman” edito proprio da Dissapore.

PANE e LIBRI: lunedì 5 marzo alle 11.15 a “Identità di libri” Laura Lazzaroni dialoga con Niko Romito ragionando intorno al libro “Altri grani altri pani” di Guido Tommasi Editore.