MARCELLO, finger food, aperitivi e piatti trendy nel cuore di St. Germain.

Dove?

Nella piazzetta dell’antico Marché St. Germain, che nel medioevo ritmava e animava le giornate del Quartiere Latino. Il mercato venne spostato ma il fascino di St. Germain resta lo stesso. Pochi angoli sfuggono alle folle di turisti (e anche di parigini amanti di arti e antiquariato, che da queste parti dettano legge). Rue Mabillon è tra quegli angoli felici al riparto dal traffico, soprattutto nella parte in cui si trova la terrazza di Marcello, in un cortile en contrebas, cioè interrato rispetto alla strada. Una scommessa vincente, a giudicare dal successo e dalla frequentazione: i tavoli sono gremiti soprattutto durante le belle giornate e all’ora dell’aperitivo. Che poi finisce per protrarsi fino a cena.

Ph Credit Claude Weber
Ph Credit Claude Weber

Ai fornelli e in sala

I fornelli parlano italiano, come lo chef Aristide De Vita arrivato da Milano per preparare piatti e spuntini scovati da Marie Lorna e Florence due sorelle innamorate di Torino e di Brooklyn che hanno deciso di aprire questo locale ispirandosi ai due luoghi del cuore. Richiami newyorkesi nello stile degli interni disegnati da Gabriel Pistre (grande spazio aperto stile loft con tavoli di legno, lampade di metallo, divani in pelle dove bere, chiacchierare, leggere) e mediterranei nel dehors (tavolini come nelle nostre piazze, con fontanella e piante).

Ph Credit Claude Weber
Ph Credit Claude Weber

Perché?

Per la prima colazione (ottima) che poi diventa lunch (o brunch) che continua a merenda con il finger food, poi sfuma nell’aperitivo e infine diventa cena. Insomma, per il piacere di ritrovarti in un posto in cui puoi trascorrere una giornata leggendo, incontrando gli amici o facendone il tuo ufficio, grazie al wifi. Oppure per rilassarti fra una galleria d’arte e un negozio di antiquariato nel cuore di St. Germain. E sorseggiando un caffè o una spremuta non è raro incontrare scrittori e registi di fama internazionale…

aperitivo1

Da non perdere 

Deliziosi gli spuntini, dalla tempura di verdure alla frittura di pesce, ai croissant salati e farciti. Originali i piatti di pasta, da assaggiare assolutamente i dolci (la brioche al gelato di stracciatella o il cheesecake con la ricotta, delicatissimo). Soprattutto per gli aperitivi, affollatissimi soprattutto in terrazza.

Piatto culto

Gli arancini, serviti in piatti di ceramica blu. Piccoli e tondi, morbidi dentro e croccanti all’esterno, vengono proposti in versione classica con prosciutto e formaggio oppure nelle varianti più creative, dal tartufo al riso venere (i miei preferiti).

 AranciniNero

Prezzi

Per un aperitivo e un piatto contare sui 20€. Che salgono almeno a 30€ a cena.

 

Marcello 8, rue Mabillon – 75006 Paris – Tel : 01 43 26 52 26

*AU RESTO è la nostra nuova rubrica di consigli di gusto sulle tavole francesi (e non solo) da usare in viaggio. A cura di Carla Diamanti

Facebook: www.facebook.com/thetraveldesignerita

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAscolese Re Panettone
Articolo successivoSparkleDAY 2018: Roma Capitale delle bollicine italiane
Viaggiatrice e giornalista, trasforma i luoghi in guide, reportage e itinerari fuori dal comune. Da oltre trent’anni collabora con riviste nazionali, editori, tour operator, centri di formazione e università, radio e televisione. Esprit nomade, ha spostato valigie e residenza da Roma agli Stati Uniti, in Medio Oriente, Haiti e in giro per l’Europa. Da 15 anni vive a Parigi, che esplora in lungo e in largo e di cui scrive. Anche. Ha creato il concept di viaggio www.thetraveldesigner.it